spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Salario minimo, continua nel fine settimana la raccolta firme del Pd ripolese

    Venerdì 1 (zona mercato) a Grassina e sabato 2 settembre a Bagno a Ripoli (via delle Arti)

    BAGNO A RIPOLI – Prosegue anche a Bagno a Ripoli la mobilitazione per la proposta di legge sul salario minimo, promossa in Parlamento dal Partito democratico e da altri partiti di opposizione.

    In questo fine settimana, sarà possibile firmare a sostegno dell’iniziativa in due postazioni sul territorio comunale.

    Oggi, venerdì 1 settembre, a Grassina, dalle 9.30 alle 12, nell’area del mercato settimanale in via Bikila.

    Sabato 2 settembre a Bagno a Ripoli, dalle 10 alle 12, nell’area del parcheggio pubblico di via delle Arti.

    Un altro momento di raccolta firme è annunciato per la mattina del 10 settembre ad Antella, presso il circolo ricreativo culturale.

    “Come ha spiegato la segretaria nazionale Elly Schlein – dicono dal Pd ripolese – sono più di tre milioni le lavoratrici e i lavoratori che in Italia non guadagnano abbastanza per superare la soglia della povertà”.

    “Per questo – aggiungono – il Pd ha costruito una proposta di salario minimo per una giusta e dignitosa retribuzione”.

    “Una proposta – sottolineanop – che vuole mettere fine ai contratti pirata, agli appalti e subappalti e alle esternalizzazioni finalizzate a cercare modi per pagare poco lavoratrici e lavoratori”.

    “La nostra – dice il segretario del Pd di Bagno a Ripoli Edoardo Ciprianetti – è una battaglia di civiltà, che si contrappone alle politiche di questo governo che con le proprie scelte aumenta il divario tra ricchi e poveri e lascia sempre più italiani senza adeguate protezioni sociali”.

    “Anche da Bagno a Ripoli – conclude – vogliamo dare il nostro contributo sostenendo una proposta di legge giusta, che peraltro ci rimetterebbe al pari di altre grandi democrazie europee. Invito tutti i nostri sostenitori, ma anche i cittadini che vogliono un’Italia con più equità e giustizia sociale, a venire a firmare”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...