spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Scuola di circo con l’associazione Passe-Passe: corsi al via martedì 27 settembre al Crc Antella

    Si potranno imparare tutte le maggiori attività circensi: acrobatica aerea e a terra, monociclo, equilibrismo su filo, giocoleria, trapezio, danza, teatro, clown

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – Aspiranti giocolieri ed equilibristi, ripartono i corsi di circo di Passe-Passe.

    Quest’anno le attività, rivolte a bambini dai 4 ai 18 anni, inizieranno martedì 27 settembre e proseguiranno fino a fine maggio tutti i martedì, mercoledì e venerdì pomeriggio al Crc Antella in via di Pulicciano 53.

    Si potranno imparare tutte le maggiori attività circensi: acrobatica aerea e a terra, monociclo, equilibrismo su filo, giocoleria, trapezio, danza, teatro, clown.

    L’iniziativa si svolge con il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli.

    Per informazioni e iscrizioni: www.passepasse.it, info@passepasse.it, 3336367663.

    Passe-Passe è un’associazione sportiva dilettantistica nata dalla volontà di un gruppo di genitori con lo scopo di dare uno spazio di crescita attivo, creativo e sociale a bambini e adolescenti, che offra loro un aiuto e un sostegno per scoprire le proprie capacità individuali e per imparare a valorizzarle nel confronto con l’altro.

    Passe-Passe affida le proprie attività a un’équipe di professionisti della pedagogia, artisti, giovani istruttori sotto la direzione di Julien Morot, educatore, artista e regista con esperienza in Italia e in Europa.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...