spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 9 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Nella nottata cercano di forzare le macchinette del ticket al Santa Maria Annunziata

    Una banda di rapinatori ha tentato la notte scorsa di prelevare il denaro contenuto nelle macchinette con cui si paga il ticket all’ospedale dell’Annunziata a Ponte a Niccheri.

     

    Quattro uomini con il volto coperto da sciarpe e dal cappuccio della felpa si sono introdotti nella notte fra domenica e lunedì, intorno alle 4.50 nell’ingresso dell’ospedale e servendosi di picconi e bastoni hanno cominciato a colpire i due Punti Base B posti di fronte alla portineria.
     

    La portiera in servizio di notte, che si trovava nella parte retrostante della portineria, ha sentito i rumori e le voci. Accorsa davanti, ha visto i 4 uomini con il volto travisato, apparentemente giovani e dall’accento straniero, che si stavano accanendo sulle macchinette con l’intento di scassinarle e prelevare i soldi che contengono.
     

    La portiera ha prontamente preso il telefono ed uno degli uomini, dopo averle intimato con un gesto di fare silenzio, ha colpito con il piccone che aveva in mano il vetro della portineria, danneggiandolo ma senza riuscire ad infrangerlo.
     

    Contemporaneamente sul luogo è giunto anche il personale del pronto soccorso attratto dal rumore fatto dai malviventi. È a quel punto che i quattro uomini sono scappati, abbandonando i loro arnesi, poi recuperati dai carabinieri che sono giunti sul posto dalla caserma di via Farini verso le 5.15, poco dopo essere stati chiamati.
     

    Allertato anche il medico reperibile della direzione sanitaria dell’ospedale che ha prontamente raggiunto i colleghi per espletare le prime pratiche di denuncia con i carabinieri.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua