giovedì 24 Settembre 2020
Altre aree

    Variante di Grassina: sopralluogo del sindaco Casini con Massimiliano Pescini ed Eugenio Giani

    Il candidato alla presidenza della Regione (Giani) e quello al consiglio regionale (Pescini) visionano la situazione. Il sindaco: "Riaprire il cantiere prima possibile"

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Variante di Grassina, politica in movimento (anche in vista delle elezioni regionali).

    Sopralluogo del sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini con Massimiliano Pescini, candidato al consiglio regionale, ed Eugenio Giani, presidente del consiglio regionale e candidato presidente della Regione Toscana, sul cantiere della variante di Grassina.

    “Comuni, Città Metropolitana e Regione – dichiara il sindaco Casini – stanno lavorando e dovranno collaborare in modo sempre più stretto per portare a compimento un’opera fondamentale per Bagno a Ripoli, per il Chianti e per la viabilità di tutta la zona a sud di Firenze”.

    “Dopo la presentazione delle offerte da parte delle imprese – aggiunge – il prossimo passo è l’affidamento dei lavori”.

    “L’obiettivo è – rimarca il primo cittadino ripolese – secondo le istituzioni, quello di riaprire il cantiere prima possibile, senza perdere neanche un giorno rispetto ai tempi previsti dalla legge”.

    “Grazie a Eugenio e Massimiliano – conclude Casini – che insieme a noi stanno seguendo da vicino l’iter per la ripresa dei lavori, so che possiamo contare su di voi”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino