spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Barberino Tavarnelle: un cuore grande e solidale per il popolo ucraino

    La Misericordia ha attivato un punto di raccolta dei beni di prima necessità e dei medicinali. Attiva anche la parrocchia di San Bartolomeo

    BARBERINO TAVARNELLE – Il no alla guerra in Ucraina non è fatto di sole parole ma di azioni concrete di solidarietà.

    La comunità di Barberino Tavarnelle, in grande apprensione come tutti noi per l’emergenza sanitaria e sociale in corso, si è messa in moto per dare una mano alle famiglie in difficoltà.

    Per iniziativa della Misericordia di Barberino Tavarnelle è partita nel territorio comunale, in collaborazione con le associazioni locali e l’amministrazione comunale, la raccolta umanitaria che si propone di concentrare in un unico punto generi la donazione di alimenti a lungo termine, medicinali e beni di prima necessità, per poi farli recapitare ai destinatari attraverso i corridoi umanitari.

    La raccolta è già partita ed è possibile consegnare il materiale presso la sede della Misericordia di Barberino Tavarnelle, in via Naldini 24 Tavarnelle, entro il 12 marzo.

    Ognuno può contribuire donando alimenti a lunga scadenza e materiali compresi nella lista già definita.

    Gli oggetti sono coperte, asciugamani, cuscini, lenzuola singole, brandine pieghevoli, biancheria intima, prodotti per l’infanzia e per l’igiene personale.

    Tra i medicinali sono contemplati emostatici, antidolorifici, antistaminici, antinfiammatori, antiustionali. Per quanto riguarda il materiale sanitario si possono donare guanti sterili monouso, ghiaccio istantaneo, disinfettanti, cerotti larghi, garze, betadine, siringhe.

    Si preferisce accettare solo gli oggetti indicati nella lista. Il sostegno al popolo ucraino può essere effettuato anche attraverso donazioni di qualsiasi importo utilizzando l’IBAN della Misericordia.

    I contributi monetari serviranno ad implementare l’acquisto di materiale sanitario e medicinali per la cura di patologie specifiche.

    “A tutti coloro che possono dare una mano – dichiara il presidente della Misericordia Paolo Naldini – e desiderano aiutare i cittadini ucraini che ancora si trovano nei luoghi assediati dal conflitto o stanno fuggendo dal loro territorio nazionale rivolgiamo l’invito a sostenere questo popolo, in gravissime condizioni di bisogno, prigioniero di un conflitto devastante che sta portando al massacro di migliaia di persone”.

    Per informazioni occorre contattare la confraternita di Misericordia di Barberino Tavarnelle al numero 0558076426, segreteria@misericordiatavarnelle.it.

    L’IBAN della Misericordia è il seguente: IT22L0306905755000000001038 – Banca Intesa Sanpaolo filiale di Tavarnelle indicando come causale “EMERGENZA UCRAINA”.

    Per quanto riguarda la parrocchia di San Bartolomeo, a Barberino Val d’Elsa, è stato raccolto l’appello lanciato dall’Arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori.

    Per contribuire trovate tutte le informazioni qui sotto.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...