lunedì 1 Marzo 2021
Altre aree

    Il Comune di Barberino Tavarnelle sanifica le scuole: “Investiamo nella sicurezza di ragazzi e personale”

    Le operazioni (pur non obbligatorie per l'ente pubblico) sono svolte in tutti i plessi dei nidi comunali e delle scuole per l’infanzia, scuole primarie e scuola secondaria di primo grado

    BARBERINO TAVARNELLE – Investimenti a tutela dell’igiene e della salute degli studenti (e del personale) delle scuole di Barberino Tavarnelle.

    Dall’inizio dell’emergenza sanitaria ha scelto di intervenire direttamente sulle operazioni necessarie a sanificare aule e ambienti scolastici.

    “Una misura precauzionale – dicono dall’amministrazione comunale – volta a tutelare la salute degli studenti e di tutto il personale scolastico, che la giunta ha messo in atto e continua ad applicare in tutti i plessi dei nidi comunali e delle scuole statali, scuole per l’infanzia, scuole primarie e scuola secondaria di primo grado ogni volta che si presenta la necessità e sulla base delle esigenze legate all’andamento dei contagi”.

    “L’intervento di sanificazione – si precisa – viene effettuato, da parte della ditta specializzata incaricata dall’amministrazione comunale, nella fascia pomeridiana nei plessi delle scuole di competenza comunale. La sanificazione prevede inoltre l’aerazione e la pulizia straordinaria dei locali prima del loro utilizzo”.

    “E’ una nostra scelta quella di stanziare risorse e intervenire direttamente con azioni di sanificazione negli ambienti scolastici” dichiara il sindaco David Baroncelli.

    “I comuni – precisa – non sono tenuti ad effettuarla, ma noi abbiamo deciso di operare in questo senso perché riteniamo che la sicurezza sanitaria sia una priorità assoluta”.  

    “Stiamo attraversando – continua il primo cittadino – un periodo complesso e delicato a causa della crisi epidemiologica che accompagna purtroppo la nostra quotidianità”. 

    “Occuparci della salute delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi – aggiunge convinto – è fondamentale per assicurare quel ritorno alla normalità che gli studenti hanno l’opportunità di vivere”.

    “Seguendo le lezioni in presenza – conclude – stabilendo un contatto reale con i compagni e i docenti, frequentando la dimensione scuola come la naturale condivisione sociale ed educativa di un luogo di comunità”.

    L’assessore ai lavori pubblici Roberto Fontani di fronte al plesso di Bustecca, a Barberino Val d’Elsa

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...