spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 10 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Incendio lungo l’Autopalio: fumo sugli automobilisti, intervento de La Racchetta, vigili del fuoco, Polstrada

    Squadra di volontari da San Casciano, Barberino Tavarnelle e Montespertoli. In campo anche Anas e polizia locale. Limitati danni e pericoli, ripristinato il normale traffico veicolare

    PONTENUOVO (BARBERINO TAVARNELLE) – Un incendio ha messo a rischio gli automobilisti che nel pomeriggio di oggi, venerdì 15 luglio, si trovavano a transitare lungo l’Autopalio, nei pressi dell’uscita di Tavarnelle.

    Una densa coltre di fumo ha infatti invaso entrambe le carreggiate, tanto che i volontari de La Racchetta di San Casciano, intervenuti rapidamente sul posto, hanno subito chiamato i vigili del fuoco e la polizia stradale.

    A prendere fuoco le sterpaglie tra la Firenze-Siena e via Leonardo da Vinci, davanti al distributore.

    Sul posto, oltre La Racchetta di San Casciano, sono arrivate le squadre di Barberino Tavarnelle e Montespertoli.

    I vigili del fuoco sono intervenuti sull’Autopalio, dove polizia stradale e personale Anas hanno interdetto la corsia di marcia, facendo scorrere il traffico sulla corsia di sorpasso in direzione Firenze.

    Anche la polizia locale di Barberino Tavarnelle è intervenuta per regolare il traffico lungo via Leonardo da Vinci, dove in parte erano parcheggiati i mezzi de La Racchetta.

    L’intervento tempestivo dei volontari è stato veloce, così come  quello dei vigili del fuoco che hanno operato lungo l’Autoplaio.

    Danni limitati, pericoli evitati per chi transitava lungo la strada, incendio risolto e traffico ripristinato.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...