spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 18 Ottobre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Iniziati i lavori per la ristrutturazione del palazzo consiliare di Tavarnelle

    Si è aperto il cantiere che tradurrà in realtà la creazione di un nuovo polo culturale e turistico nel centro storico: fine prevista nell'inverno 2022

    BARBERINO TAVARNELLE – Nasce il Palazzo della Cultura. Biblioteca e ufficio di promozione turistica in un unico polo culturale nel centro storico di Tavarnelle.

    Si è aperto il cantiere che porterà alla realizzazione del nuovo spazio polivalente di Barberino Tavarnelle.

    L’intervento, frutto di un investimento della giunta comunale pari a 700mila euro, mira ad una complessa opera di ristrutturazione e riorganizzazione del palazzo consiliare, situato in piazza Matteotti.

    L’edificio storico, costruito nei primi decenni del secolo scorso, tra il 1928 e il 1929, acquisirà una nuova veste dalle molteplici funzioni culturali che valorizzerà il territorio con un’ampia gamma di servizi.

    “Il palazzo diventerà sede della nuova biblioteca comunale e spazio culturale destinato ad accogliere mostre, convegni, incontri – spiega il sindaco David Baroncelli – l’edificio sarà inoltre arricchito dalla creazione di un punto belvedere sulla torretta collocata al piano più alto dell’edificio”.

    La rinascita culturale del palazzo rappresenta l’occasione per valorizzare un edificio centrale e renderlo punto di riferimento per il potenziamento dei servizi culturali. L’opera pubblica nasce da un progetto dell’architetto Luigi Ulivieri e sarà ultimata nell’inverno 2022.

    “L’edificio sarà trasformato integralmente con un’opera di ristrutturazione e riqualificazione – spiega l’assessore ai lavori pubblici Roberto Fontani – che ne muterà aspetto e funzioni, al primo piano sarà creata una grande sala polivalente che accoglierà gli spazi della nuova biblioteca, iniziative culturali di vario genere, cerimonie e adunanze della sala consiliare”.

    Il progetto si compone di diversi interventi che spaziano dall’adeguamento sismico della struttura pubblica al rifacimento dei solai, del manto di copertura, dalla realizzazione degli impianti alla ristrutturazione di tutti gli interni e alla fornitura di nuovi arredi.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...