spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 6 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Iscrizioni scuole Barberino Tavarnelle per l’anno scolastico 2023/2024: avete tempo fino al 30 gennaio

    Le iscrizioni per i servizi comunali di mensa, colazione, trasporto scolastico, pre e post scuola 2023/2024 sono aperte fino al 30 aprile

    BARBERINO TAVARNELLE – Informazioni utili per le fanmiglie che devono iscrivere i propri figli nelle scuole di Barberino Tavarnelle.

    Le iscrizioni alla classe prima della scuola dell’infanzia per l’anno scolastico 2023/2024 si effettuano on line secondo le indicazioni dell’Istituto Comprensivo “Don Milani” Barberino Tavarnelle fino alle ore 20 del 30 gennaio.

    Le iscrizioni alla classe prima della scuola primaria e scuola secondaria di primo grado devono essere effettuate sul portale del Ministero dell’Istruzione (a questo linkfino alle ore 20 del 30 gennaio.

    Tutte le informazioni sono disponili sul sito dell’Istituto Comprensivo Don Milani al link:
    https://www.icbarberinotavarnelle.edu.it/iscrizioni/

    ISCRIZIONI SERVIZI SCOLASTICI COMUNALI

    Le iscrizioni per i servizi comunali di mensa, colazione, trasporto scolastico, pre e post scuola per l’anno scolastico 2023/2024 sono aperte fino al 30 aprile.

    E si effettuano on line sul portale apposito, a questo link.

    L’iscrizione on line deve essere effettuata soltanto per gli alunni che si iscrivono per la prima volta ad un nuovo ordine di scuola (ad esempio, primo anno scuola infanzia, primo anno scuola primaria, primo anno scuola secondaria).

    In tutti gli altri casi non è necessario effettuare l’iscrizione. Sul portale è possibile inoltre richiedere modifiche/disdette alla precedente iscrizione.

    Tutte le informazioni sono disponibili nelle schede seguenti.

    Per informazioni sull’attivazione dell’identità SPID

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...