spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 5 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Marco Ferrati, professione truccatore. Da San Donato in Poggio a Miss Europe Continental: “Un tornado di emozioni”

    Unico truccatore toscano a partecipare al concorso: "Ringrazio la mia famiglia e i miei amici che mi hanno sempre supportato. E anche chi diceva che non ce l’avrei fatta..."

    SAN DONATO IN POGGIO (BARBERINO TAVARNELLE) – Marco Ferrati, 25enne originario di San Donato in Poggio, è stato l’unico uomo ed anche l’unico truccatore toscano a partecipare al concorso “Miss Europe Continental”.

    Ha da sempre la passione per il trucco: “Già da piccolo – ricorda – rimanevo affascinato dal fatto che una persona potesse sentirsi più bella e sicura di sé solo applicando dei prodotti sul viso”.

    Gli chiediamo se abbia frequentato una scuola: “Tutto ciò che so – risponde – l’ho imparato da solo, aggiornandomi continuamente sui vari trend e sulle tecniche di applicazione make-up, ma anche rubando con gli occhi dagli artisti famosi”.

    La sua passione poi è diventata la sua professione, il sogno si è trasformato in realtà: oltre ad essere un commesso in un negozio di cosmetici, lavora come truccatore per matrimoni, sfilate, servizi fotografici e altri eventi.

    “Per me truccare significa valorizzare la bellezza di una persona – ci trasmette tutto l’amore che ha per questa attività – Non esiste una sensazione migliore di vedere una persona soddisfatta dopo una seduta di make-up. Mi piace anche perché mi permette di esprimere il mio lato artistico”.

    Rientrato da poco a casa, ci racconta com’è andata a Napoli, dove si è tenuta l’undicesima edizione di “Miss Europe Continental”: “C’erano modelle da tutto il mondo. Team di stilisti, truccatori e parrucchieri hanno provveduto a prepararle in vista della sfilata”.

    “La manifestazione, durata due giorni, è stata intensa – prosegue – piena di duro lavoro e di tante emozioni da tenere sotto controllo”.

    Dopo aver truccato le modelle, Marco – così come gli altri partecipanti – ha provato anche l’emozione di percorrere il red carpet: qui ha rilasciato interviste alla stampa e fatto servizi fotografici con le miss.

    “Avevo già partecipato ad eventi simili – aggiunge – ma il tornado di sensazioni che si prova è come quello della prima volta”.

    “Vorrei ringraziare – conclude Marco – la mia famiglia e i miei amici che mi hanno sempre supportato. Ringrazio anche chi diceva che non ce l’avrei fatta, perché mi ha spronato a dimostrare il contrario”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...