spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vini (di Castello di Fonterutoli) e super menu: il 20 maggio all’Mcl di Tavarnelle cena per la popolazione ucraina

    Piatti cucinati dal Caffè degli Amici, vini dell'azienda chiantigiana (sarà presente anche Francesco Mazzei): ultimissimi posti a disposizione. Come prenotare

    BARBERINO TAVARNELLE – Una cena che unisce un super menu, cucinato con la sapienza deel Caffè degli Amici, ai vini di Castello di Fonterutoli.

    Si terrà il 20 maggio, al Circolo Mcl di Tavarnelle, e sono ancora a disposizione alcuni posti. L’intero ricavato andrà in beneficenza, a favore della popolazione ucraina.

    Una cena degustazione, che vedrà anche la presenza di Francesco Mazzei del Castello di Fonterutoli.

    Questo il menu: antipasto del Chianti; chicche carciofi e grana su fondue di formaggi; paccheri lardo pancetta e pecorino.

    Peposo accompagnato da purè e spinaci saltati; sorbetto al limone; caffè.

    Vini in abbinamento: Vermentino Belguardo; Rosè Belguardo; Chianti Classico Fonterutoli; Chianti Classico Riserva Ser Lapo Fonterutoli; Chianti Classico Gran Selezione Castello di Fonterutoli.

    Prezzo 35 euro, ultimi posti a disposizione, chiamare il numero 0558077236.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...