sabato 6 Marzo 2021
Altre aree

    Dramma a Castellina in Chianti: 82enne muore schiacciato da un camion in pieno centro

    La ricostruzione, affidata ai carabinieri, è accurata al massimo poiché l'accaduto è stato ripreso dalle telecamere del Comune di Castellina in Chianti

    CASTELLINA IN CHIANTI – Un vero e proprio dramma. Che si è consumato in mezzo alla gente, nel cuore di Castellina in Chianti, nella mattinata di oggi, lunedì 11 gennaio.

    Dove un uomo, M.M., classe 1939 (82 anni) è rimasto schiacciato da un camion in via Trento e Trieste.

    Siamo, per capire, nella strada centrale che dalla SR 222 Chiantigiana porta al centro storico. La via più frequentata del paese.

    La ricostruzione, affidata ai carabinieri, è accurata al massimo poiché l’accaduto è stato ripreso dalle telecamere del Comune di Castellina in Chianti.

    Che sono collegate in diretta, h24, proprio con i carabinieri. Che hanno praticamente visto in diretta quanto accaduto.

    Il camion era parcheggiato sul lato sinistro della strada (dalla parte della Coop e del Bar Italia per intendersi). Probabilmente si trattava di un mezzo che era sul posto proprio per il supermercato.

    L’82enne è arrivato a piedi, ma invece di proseguire sul lato sinistro del camion, è entrato in mezzo alla carreggiata, superandolo alla destra.

    Proprio nel momento in cui l’autista metteva in moto e si immetteva in strada. Andando a investire l’uomo con il suo lato anteriore destro.

    Che è rimasto schiacciato sotto il peso della motrice.

    Sono stati chiamati i soccorsi, è stato fatto decollare anche il Pegaso. Ma purtroppo non c’è stato niente da fare.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...