spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castelnuovo Berardenga: la Rsa “Villa Chigi” festeggia 10 anni di attività a servizio della comunità

    Sabato 11 giugno, alle 16, convegno al Teatro "Vittorio Alfieri" per ripercorrere storia e servizi

    CASTELNUOVO BERARDENGA – “Dalla vecchia casa di riposo alla nuova casa dei diritti per la comunità: una storia di umanità che compie 10 anni”.

    È questo il titolo del convegno in programma sabato 11 giugno, alle ore 16, al Teatro comunale “Vittorio Alfieri” di Castelnuovo Berardenga per celebrare i primi 10 anni di attività della nuova Rsa “Villa Chigi”, inaugurata il 9 giugno 2012.

    E i numerosi servizi socioassistenziali che la struttura mette a disposizione degli ospiti e di tutta la comunità castelnovina.

    L’iniziativa, promossa dal Comune di Castelnuovo Berardenga e da Anci Toscana, si aprirà con i saluti di Luca Milani, presidente del consiglio comunale di Firenze e coordinatore regionale della Conferenza dei consigli comunali Anci Toscana, e di Fabrizio Nepi, sindaco di Castelnuovo Berardenga.

    Il convegno, poi, entrerà nel vivo con Filippo Giannettoni, presidente del consiglio comunale castelnovino e vicecoordinatore regionale della Conferenza dei consigli comunali Anci Toscana, che ripercorrerà la storia e i servizi socioassistenziali degli ultimi 10 anni con l’intervento “Dalla vecchia Villa Chigi all’attuale gestione dell’ASP”.

    Seguiranno i contributi di Lucilla Romani, già direttrice di Zona del Distretto Senese; Roberto Turillazzi, direttore dello Staff Direzione Sanitaria dell’Azienda Usl Toscana Sud Est, e Simone Bezzini, assessore al diritto alla salute della Regione Toscana. A moderare gli interventi sarà Martina Borgogni, assessora di Castelnuovo Berardenga.

    “La Rsa Villa Chigi – afferma Filippo Giannettoni, che ha curato l’organizzazione del convegno – rappresenta da molti anni un punto di riferimento fondamentale per i servizi socioassistenziali del nostro territorio.

    “La nuova sede – ricorda – è stata inaugurata nel 2012 ed è stata una delle opere pubbliche più importanti per Castelnuovo Berardenga. Dal 2016 la struttura è gestita dall’Azienda pubblica per i servizi alla persona “Virginia Borgheri”, che cura anche l’omonima Rsa a Castellina in Chianti, grazie a una collaborazione voluta dai due Comuni chiantigiani per potenziare i servizi sociosanitari offerti e garantire la loro qualità con un valore pubblico”.

    “Negli anni – aggiunge Giannettoni – la Rsa Villa Chigi ha messo a disposizione degli ospiti interni e dei cittadini non autosufficienti o fragili servizi quali la cura della persona, il servizio di lavanderia, l’attività di fisioterapia e altri ancora”.

    “La pandemia ha limitato queste opportunità – afferma – riprese parzialmente solo con la fisioterapia, ma speriamo di poter riattivare presto anche gli altri servizi che finora hanno reso la Rsa Villa Chigi una vera e propria casa dei diritti”.

    “In questi giorni – conclude Giannettoni – stiamo lavorando per qualificare ulteriormente l’offerta assistenziale della struttura a beneficio dei cittadini dell’intera zona distretto senese”.

    L’Rsa Villa Chigi a Castelnuovo Berardenga

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...