spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Fra San Quirico e Montagnana una buca sulla Provinciale crea disagi e preoccupazioni

    Ufficialmente è dal 20 agosto 2012 che in via Romita, al confine fra il comune di San Casciano e quello di Montespertoli, c’è un ristringimento di carreggiata a causa di una grossa buca che si è formata tra le frazioni di Montagnana e San Quirico.

     

    Ma, ci assicura chi questa strada la frequenta tutti i giorni, quella buca è da un bel po’ che crea preoccupazione a ciclisti, scooteristi e automobilisti. La Provincia di Firenze (responsabile di quel tratto di strada) ha inviato sul posto le squadre addette a eseguire la manutenzione, che di volta in volta, hanno cercato di riempirla con dell’asfalto, ma inevitabilmente questo viene risucchiato nel “cratere”.

     

    Tanto che è stato deciso di transennare la zona creando un ristringimento della carreggiata. Sono ormai passati circa cinque mesi, e la buca scende sempre più giù, ormai dimenticata. Un lettore del Gazzettino ci ha inviato una lettera segnalandoci i vari disagi per chi percorre quel tratto, soprannominato scherzosamente “L’antro di Montagnana”.

     

    Ci siamo recati così sul posto e, come dimostrano le foto che abbiamo scattato, la grossa buca continua a ingrandirsi. Non vogliamo passare avanti a tecnici che sanno fare bene il loro lavoro, ma da alcune persone del posto abbiamo saputo che nel punto dove si è formata la buca, ci dovrebbe essere una vecchia cantina, usata fino a non molto tempo fa come stalla. Vuoi vedere che il cedimento probabilmente è causato dalla rottura della volta di questa vecchia cantina inutilizzata?

     

    Non solo, i residenti affermano che la strada una volta non passava di lì, ma dall’altro lato, al disotto della casa colonica che oggi ha l’ingresso sull’attuale Provinciale. "Nel frattempo – ci scrive sempre il nostro lettore – risulta che gli unici interessati sia un gruppo speleologico che nella prossima primavera si caleranno per esplorare la “voragine”!".

     

    Sempre ammesso, aggiungiamo, che la Provincia non gli batta sul tempo, ponendo una soluzione definitiva sigillando “L’antro di Montagnana”.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...