spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 3 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il nostro territorio dovrebbe far parte di un servizio sulla “svendita” del patrimonio

    CHIANTI – Questa sera anche il Chianti dovrebbe far parte della puntata di "Report", il programma di approfondimento giornalistico ideato da Milena Gabanelli che andrà in onda alle 21.05 su Rai Tre.

     

    Il nostro territorio infatti dovrebbe far parte della "porzione" di trasmissione intitolata "AAA. PATRIMONIO SVENDESI", di Giorgio Mottola.

     

    "Perfino i giornali stranieri – dice la presentazione della puntata – invitano i più facoltosi a mettere le mani su parti del patrimonio italiano, perché conviene. E così si sono organizzati: ci sono agenzie immobiliari che hanno inviato i loro manager nel Chianti per vendere casali e castelli principeschi con annesso panorama mozzafiato".

     

    Nei giorni scorsi una troupe di "Report" sarebbe infine venuta proprio in Chianti, e in particolare a Greve (dove avrebbe intervistato anche il sindaco Alberto Bencistà), per parlare della cessione di un'azienda del Chianti Classico a investitori cinesi (clicca qui per leggere l'articolo).

     

    La curiosità sarà comunque soddisfatta questa sera: basterà sintonizzarsi su Rai Tre e… guardare.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...