spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Accordo fra Consorzio e Laika: due mezzi “griffati”. Pacchetti speciali per chi possiede camper Laika

    CHIANTI CLASSICO – Conquista da secoli i viaggiatori di tutto il mondo per la bellezza dei suoi paesaggi e la ricchezza dei suoi prodotti.

     

    Il territorio del Gallo Nero è stato scoperto da molto tempo, ma negli ultimi anni si propone sempre di più come meta per appassionati di attività da vivere “En plain Air”.

     

    Tra questi i camperisti sono tra i più affezionati al Gallo Nero alle sue strade, grazie a una cornice unica al mondo, dove poter sostare e scoprire di giorno in giorno le principali peculiarità e le tante eccellenze che questo territorio è in grado di regalare.

     

    Nell’anno di Expo e della stagione inaugurale della Casa Chianti Classico a Radda in Chianti, nuovo luogo di accoglienza, intrattenimento e informazione dedicato al Gallo Nero (casachianticlassico.it), il Consorzio Vino Chianti Classico in collaborazione con Laika, lanciano il progetto “Gallo Nero En Plein Air”, per offrire agli appassionati del camper un’occasione per vivere uno dei territori più belli del mondo in maniera unica.

     

    Grazie alla collaborazione della concessionaria Caravan Bacci di Pisa sono stati creati due “Camper del Gallo Nero”, che avranno la possibilità di sostare tra le vigne del Chianti Classico scoprendo le sue eccellenze attraverso alcuni pacchetti studiati per offrire una panoramica del grande vino toscano e di tutto ciò che sta dietro a ogni sua etichetta: storia, arte, gastronomia, passione e umano ingegno, relax e piacere del buon vivere.

     

    Per chi non possiede un camper potrà sentirsi a casa tra le strade del Chianti Classico affittando i camper del Gallo Nero ma i pacchetti potranno essere acquistati anche da chi possiede un camper Laika.

     

    “Il nostro territorio vive di eccellenze, non solo in campo enogastronomico” afferma Giuseppe Liberatore, direttore generale del Consorzio Vino Chianti Classico.

     

    “Grazie a Laika – prosegue – moltissimi appassionati del camper raggiungono il nostro territorio ogni anno, per questo insieme abbiamo pensato di dedicare loro un’offerta che partendo dall’anno dell’Esposizione Universale possa andare avanti anche nei prossimi anni, per offrire al turista del Gallo Nero una proposta sempre più tagliata su misura".

     

    “Per Laika, azienda leader nella produzione di veicoli ricreazionali di fascia alta da più di 50 anni, abbracciare un progetto come questo – spiega Jan de Haas, amministratore delegato di Laika Caravans – ha significato dare ancora più valore al territorio, permettendo di far conoscere, a chi ama il turismo en plein air, le suggestive strade del Chianti Classico, grazie ad un partner d’eccellenza come il Consorzio Vino Chianti Classico”.

     

    Il progetto nasce da un’idea di Claudio Tongiani, presidente di Confindustria Area Fiorentina Sud Chianti: “Far incontrare la grande industria del Chianti con il suo prodotto più prezioso e conosciuto. Da questa premessa abbiamo sviluppato un progetto mirato ad amplificare l’accoglienza del nostro territorio nel periodo di Expo, per fare in modo che il maggior numero di ville, fattorie, castelli e di tutti i luoghi magici del vino siano accessibili in questa e nelle future stagioni, per un pubblico che vede nel camper il modo migliore per vivere i territori dell’eccellenza enogastronomica”.
     

    E’ possibile consultare l’offerta completa di “Gallo Nero en Plein Air” sul sito www.galloneroenpleinair.it.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...