spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Nel nostro territorio non sono previste forti nevicate. Publiacqua: “Proteggete i contatori”

    Capitolo neve: nell'emissione dei bolletini meteo di stamani, lunedi 14 gennaio, nel territorio del Chianti fiorentino è previsto maltempo con piogge che a quote collinari potrebbero trasformarsi in nevicate deboli e poco abbondanti.

     

    Per adesso il Lamma regionale segnala solo piogge nel pomeriggio e nella tarda serata, più o meno abbondanti, mentre per la neve a quote collinari (300 – 400 metri) potrebbe fare la sua comparsa domani, 15 gennaio. Nell'arco della serata e della nottata le temperature calerenno,quindi si potrebbe verificare formazione di ghiaccio sulle zone interessate dalle nevicate.

     

    Per giovedì e venerdì la situazione non dovrebbe migliorare, alternando pioggia mista a neve e deboli nevicate: non è prevista neve in pianura, ma e sempre bene essere informati sulle condizioni meteo. E sopratutto se si è in viaggio è bene avere le gomme invernali montate sulla propria vettura e le catene da usare in caso di forti nevicate.

     

    Nonostante tutto un vero e proprio allerta non è stato diramato. Le Unità di Protezione Civile nei vari comuni sono comunque pronte in caso di eventi nevosi: volontari, mezzi, sale e pale pronti ad entrare in azione in caso di chiamata da parte dei Comuni.

     

    Per quanto riguarda invece il gelo è Publiacqua a fare le sue raccomandazioni: “La prevenzione funziona sempre, come abbiamo potuto constatare nell'ultima gelata con una forte riduzione dei disagi e delle problematiche collegate a rotture di contatori non adeguatamente protetti – spiega il presidente di Publiacqua Erasmo D’Angelis – Con il gelo in arrivo basta un piccolo gesto per evitare problemi di interruzione dell’erogazione dell’acqua per il tempo necessario alla sostituzione. Raccomandiamo quindi a tutti di proteggere il contatore o le tubature esterne utilizzando anche un semplice panno di lana o altro materiale isolante”.

     

    Le squadre di Publiacqua sono attive su tutto il territorio 24 ore su 24 per rispondere alle eventuali chiamate al numero verde guasti (800314314, sempre attivo).  Ecco qualche piccolo consiglio e  accorgimento per evitare disagi:

    1 – Nel caso di contatore in nicchia a parete oppure di manufatto esterno in muratura, le pareti interne dell’alloggiamento, compreso lo sportello, possono essere rivestite con pannelli in poliuretano o con altro materiale di analoghe caratteristiche, dello spessore di almeno 3 centimetri. Le fessure tra il telaio e la parete in muratura devono essere stuccate.

    2 – Nel caso di contatore in pozzetto, rivestite il coperchio internamente con un pannello in poliuretano o altro materiale di analoghe caratteristiche, dello spessore di almeno tre centimetri.

    3 – Se siete nell’impossibilità tecnica di adottare una protezione di questo tipo, consigliamo una alternativa a portata di mano: avvolgete abbondantemente il contatore con stoffa, carta o altro materiale che assicuri comunque una protezione. E' consigliabile non utilizzare plastica o nylon (molto meglio il polistirolo, ad esempio).

    4 – Fate attenzione alle seconde case inabitate nel periodo invernale dove il ghiaccio può provocare la rottura di tubazioni e termosifoni. In questo caso la raccomandazione, oltre a quella di proteggere il contatore, è di tenere sotto controllo il proprio impianto interno. L’accorgimento è di mantenere nei giorni precedenti costantemente un minimo flusso con un filo d’acqua da un rubinetto per evitare il congelamento delle tubazioni esposte.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...