spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Lions Club Barberino Tavarnelle: in corso la raccolta degli occhiali usati. Ecco i punti in cui conferirli

    A Barberino Tavarnelle e San Casciano: duplice lo scopo, non sprecare le lenti e le montature, ridando la vista a chi non può permettersi l'acquisto

    CHIANTI FIORENTINO – Il service “Raccolta occhiali usati” è uno dei tanti gesti concreti che il Lions Club International, e nello specifico sul nostro territorio, il Lions Club Barberino Tavarnelle fa per chi ha bisogno.

    Si tratta, appunto, di una raccolta degli occhiali che ha un duplice scopo: non sprecare le lenti e le montature che altrimenti finirebbero nella discarica e soprattutto ridare la vista a chi ha dei difetti visivi e non può permettersi di acquistarle.

    I soci Lions raccolgono gli occhiali usati in delle “cassettine” posizionate in vari punti vendita e strutture di Barberino Tavarnelle e di San Casciano. Poi li mandano al centro nazionale di Chivasso (Torino), dove vengono sanificati e rimessi a posto.

    Infine li distribuiscono tramite i medici alle persone che ne abbiano bisogno, in Italia e (specialmente) nel resto del mondo: “Nel Burkina Faso c’è un ottico ogni 500.000 abitanti – spiega Giuseppe Lapini, socio responsabile del service – Un paio di occhiali costerebbe quattro o cinque mesi di lavoro”.

    Si tratta di un’iniziativa storica, che ormai da tempo viene organizzata (una volta all’anno) dal Lions Club Barberino Tavarnelle.

    “Il risultato dell’ultima raccolta è di 1.445 lenti e 914 paia di occhiali – commenta Giuseppe – In totale, in Italia, da quando è iniziata, abbiamo messo insieme un milione e cinquecentomila occhiali”.

    “Per noi non c’è nessun guadagno materiale – tiene a specificare – C’è solo la soddisfazione di far vedere chi non riesce a vedere bene”.

    “Invitiamo i cittadini a non buttare via gli occhiali che non usano più – questo l’appello di Giuseppe Lapini a nome del Lions Club Barberino Tavarnelle – ma a portarli in uno dei centri di raccolta, che sono davvero tanti”.

    A Barberino Tavarnelle aderiscono al progetto la Macelleria Morandi, la Farmacia Tanganelli, l’Ottica Giuditta Nesi, Ottica Piero-Chiantinvista, gli ambulatori della Misericordia, l’Ufficio Relazioni con il Pubblico e il palazzo comunale, gli ambulatori e gli studi medici del Calcit, gli ambulatori e gli studi medici di Barberino Val d’Elsa, la farmacia di San Donato in Poggio.

    Nel comune di San Casciano invece potrete trovare la “cassettina” presso la Farmacia Parrini, la Farmacia Calamandrei, lo Studio Elle Fotografia di Alessia Ceroni, la biblioteca comunale, la parrocchia di San Cassiano, la sede Asl, la Cgil, l’Ottica Gherardi, l’Ufficio Relazioni con il Pubblico e il palazzo comunale, gli ambulatori della Misericordia e il Centro Socio Culturale di Cerbaia.

    Anche alla Farmacia Fiano (Certaldo) è possibile consegnare la vecchia montatura o le lenti ormai da sostituire.

    Inoltre, se un negozio di ottica fosse interessato a collaborare con il Lions Club per promuovere l’iniziativa ai proprio clienti, può rivolgersi al seguente numero: 3346544759.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...