spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Pubblicati i bandi di selezione per alcuni co.co.co nell’ambito di due progetti europei

    FIRENZE – Il Comune di Firenze (direzione Cultura, Turismo e Sport) ha pubblicato un avviso di selezione per collaborazioni coordinate e continuative nell’ambito di due importanti progetti europei: Innocrafts, che riguarda il settore dell’artigianato artistico, e Marakanda, relativo ai mercati storici.

     

    “Con questa iniziativa l’amministrazione intende offrire un’opportunità sia di lavoro che di arricchimento professionale – afferma l’assessore al turismo Sara Biagiotti – in un settore, quello della gestione e rendicontazione dei progetti europei, che malgrado la crisi economica ed occupazionale presenta interessanti potenzialità di impiego”.

     

    Le figure da ricoprire sono quelle di Project Officer Senior e Project Officer Junior. Per entrambe sono richiesti diploma di laurea, esperienza nella gestione di progetti comunitari e buona conoscenza della lingua inglese. I candidati prescelti beneficeranno di una specifica formazione, sia teorica che on the job, sui due progetti finanziati.

     

    Il termine di scadenza delle domande è il prossimo 6 settembre. Maggiori informazioni sono reperibili al seguente link: http://www.comune.fi.it/opencms/export/sites/retecivica/comune_firenze/bandi/.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...