spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Piero Cafarella: per i suoi 40 anni di attività (Ottica Piero-Chiantinvista) fa lui un regalo… ai clienti

    Promozione imperdibile valida fino al 10 agosto: il 50% di sconto su tutte le lenti da vista. Vi raccontiamo la sua splendida storia, iniziata il 10 luglio del 1982 a Tavarnelle...

    CHIANTI FIORENTINO – Domenica 10 luglio 2022 Piero Cafarella ha spento le sue prime quaranta candeline di attività. E per ricambiare l’affetto ricevuto in questi anni ci tiene a fare lui un regalo ai suoi clienti.

    Dal lontano 1982, quando aprì il suo primo negozio di ottica in via Roma a Tavarnelle (nel fondo adiacente all’attuale), Piero è stato un punto di riferimento per chi avesse necessità di correggere la vista o per chi volesse proteggersi dal sole, magari con una bella montatura.

    Disponibile e cordiale, professionale e preciso, ha sempre fatto il massimo per accontentare i suoi clienti. Che negli anni sono diventati anche amici. Perché da “Ottica Piero” si respira da sempre un clima di fiducia, familiare.

    E ormai quasi tutti, a Tavarnelle, San Casciano e Poggibonsi (nel tempo si sono aggiunti altri due punti vendita), possono dire “gli occhiali li ho fatti da Piero”.

    E’ cresciuto a Poggibonsi, dove ha abitato fino al 1988, quando lo hanno portato a Tavarnelle il lavoro e… l’amore.

    Piero si è fatto da solo. Ha iniziato come commesso, poi si è specializzato e si è messo in proprio.

    Arrivando ad aprire ben tre negozi nel territorio, che attualmente costituiscono la società Chiantinvista.

    Il primo, il 10 luglio 1982, a Tavarnelle: nato come “Ottica Piero”, nel 2014 è entrato a far parte di Occhialinvista.

    Il secondo a San Casciano, nel 2006, e il terzo a Poggibonsi, nel 2014, sin da subito punti vendita della catena toscana (Occhialinvista).

    “Come spesso succede, la passione è nata per caso – Piero ci racconta come ha intrapreso la strada dell’ottica – Volevo fare il commesso, perché mi piaceva stare a contatto con il pubblico”.

    “Così – ricorda – finite le superiori, feci un colloquio da Salmoiraghi, l’allora negozio di ottica in via Maestra a Poggibonsi. Mi presero e lì sono rimasto per cinque anni”.

    “Visto che il mio interesse per il settore cresceva e mi ci sentivo portato – prosegue – dietro consiglio di un collega, decisi di iscrivermi alla scuola di ottica a Perugia. Per due anni ho frequentato le lezioni parallelamente al lavoro e nel 1981 mi sono diplomato”.

    Una volta conseguito l’attestato, Piero poté mettersi in proprio. Appena ventiquattrenne, si mise sulle spalle una bella responsabilità e con grande coraggio aprì il suo primo negozio a Tavarnelle, il primo negozio di ottica del paese.

    Prese in affitto due fondi in via Roma, quello con la volta del Quattrocento che i clienti storici sicuramente ricorderanno (al momento utilizzato solo come esposizione) e quello adiacente, dove ora c’è la vendita.

    Acquistati questi due locali nel 2006, nel 2011 fece un ulteriore ampliamento, rendendo il negozio come lo vediamo oggi: prese in affitto la stanza in cui viene misurata la vista, collegandola a quella di ingresso.

    In questi quarant’anni da titolare, Piero ha sempre assunto ragazzi giovani della zona a cui ha insegnato il mestiere e che ha spronato a studiare e a conseguire il diploma di ottica.

    La prima dipendente, entrata a Tavarnelle nel 1998, è stata Elena Vermigli, dal 2006 a San Casciano. Romina Bellosi dallo stesso 2006 lavora a Tavarnelle, mentre Martina Machelli è stata a San Casciano dal 2010 al 2014, quando si è spostata a Poggibonsi.

    Le tre ragazze accolgono con il sorriso i clienti, facendoli sentire a casa e consigliandoli nella scelta dell’occhiale perfetto per le proprie esigenze e la propria fisionomia.

    La famiglia ha sempre supportato Piero: l’attuale moglie e all’epoca fidanzata, Lucia Meucci, la sera dopo lavoro prendeva la Sita da San Casciano e veniva a dargli una mano a Tavarnelle.

    E da diversi anni i loro figli, Ilenia ed Elia, anche loro diplomati, lavorano insieme al babbo: lei a Poggibonsi, lui a San Casciano. Portando avanti con entusiasmo l’attività di famiglia.

    In tutti questi anni di lavoro, Piero ha visto cambiare la sua professione, modernizzarsi, andare avanti: “A vent’anni montavo a mano gli occhiali. A quei tempi – ci spiega – sgrezzavamo le lenti con le pinze e poi le rifinivamo con la mola diamantata”.

    Nel 1990 mise la prima mola automatica computerizzata. E da allora è stato sempre al passo con i tempi, acquistando strumenti all’avanguardia.

    “Nel 1982 si cominciava già a mettere le prime lenti a contatto – ricorda – Si creavano code apocalittiche perché servivano tante prove”.

    Oggi invece ce ne sono di tutti i tipi, anche quelle colorate ad alta idrofilia, che cambiano il colore dell’iride mantenendo l’occhio idratato.

    Nonostante l’esperienza, Piero non ha mai smesso di formarsi: ha sempre seguito i corsi di aggiornamento e nel 2009 insieme a Elena ha preso un altro diploma, quello in optometria, conseguito a giugno anche da Ilenia.

    Né ha smesso di ottenere successi: nel 2022 andrà a Palazzo Borghese a ritirare il diploma di maestro di ottica, un prestigioso riconoscimento alla professione. Risultati che però Piero, umile e riservato, non ha mai sbandierato.

    Nei tre negozi Chiantinvista trovate le migliori marche di occhiali sia da vista che da sole (Dolce & Gabbana, Gucci, Persol, Ray-Ban, Max Mara, Max&Co., Emporio Armani, Vogue, Lacoste, Ralph Lauren, Polo, Liu Jo, Timberland, Oakley, Guess, Nannini, Trevi, CafèNoir, Adidas, Web, Swarovski, Tom Ford) e di lenti oftalmiche (Galileo Essilor e Nikon).

    Sono disponibili tutti i tipi di lenti a contatto (incluse quelle colorate) e di lenti per occhiali: a supporto accomodativo, progressive, da ufficio, monofocali e transitions, con l’antiriflesso e il filtro luce blu.

    Lo staff offre come servizi la misurazione della vista con strumenti all’avanguardia (Nidek e Topcon), l’applicazione delle lenti a contatto, il laboratorio interno con consegna 48 ore ed il supporto nell’acquisto dell’occhiale.

    “E’ una soddisfazione per noi seguire i clienti dall’inizio alla fine – dice Piero – guidandoli nella scelta della montatura, facendo le correzioni necessarie e garantendo loro assistenza nel caso di problemi o di manutenzione: l’assetto dell’occhiale è fondamentale”.

    “E’ bello quando il cliente esce felice – conclude, col suo inconfondibile sorriso – o quando incontriamo persone in paese che indossano gli occhiali acquistati qui: significa che quello che hai fatto ha un senso”.

    Per ringraziare tutti coloro che gli hanno dato fiducia in questi quarant’anni di attività, Piero offre una promozione imperdibile valida fino al 10 agosto: il 50% di sconto su tutte le lenti da vista.

    Non vi resta che lasciarvi guidare dall’esperienza di Piero e del suo team!

    Per tutte le informazioni potete rivolgervi al punto vendita più vicino: quello di Poggibonsi in via della Repubblica 5 (0577935182), di San Casciano in piazza Orazio Pierozzi 10/11 (055828494) o Tavarnelle in via Roma 224 (0558076251).

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...