spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Scuole medie del Chianti fiorentino: il mestiere dell’agricoltore spiegato… in classe

    Il nuovo corso gratuito per operatore agricolo (gestito da Chiantiform) illustrato agli studenti di San Casciano, Barberino Tavarnelle e Greve in Chianti

    CHIANTI FIORENTINO – In vacanza sì. Ma senza perdere di vista il futuro.

    Recandosi in tre diversi plessi del Chianti fiorentino, negli ultimi giorni di scuola, Elisa Corneli, presidente di Chiantiform, ha rivolto agli studenti di tutte le terze classi delle medie San Casciano, Greve in Chianti e Barberino Tavarnelle, un saluto speciale.

    Accompagnato dall’invito a cogliere l’opportunità formativa gratuita proposta da Chiantiform, legata alle vocazioni del territorio: l’agricoltura, la coltura biologica, la sostenibilità ambientale attraverso le nuove tecnologie, le bionenergie e l’innovazione digitale nel settore.

    Per un corso che si propone di trasmettere i segreti del mestiere, alternando metodi tradizionali a strumenti e tecniche interattivi e digitali come l’agricoltura di precisione, l’utilizzo dei droni sui campi, l’applicazione dei sensori lungo i filari, delle centraline meteorologiche.

    E l’impiego di specifiche App finalizzate a verificare i processi di vinificazione attraverso i laboratori di analisi virtuali, affiancati a quelli reali.

    Il tour nelle scuole, organizzato insieme alle assessore alle politiche educative e formazione Marina Baretta (Barberino Tavarnelle), Maria Grazia Esposito (Greve in Chianti), Elisabetta Masti (San Casciano) e Maura Masini (San Casciano), in collaborazione con i rispettivi dirigenti scolastici, è consistito nella descrizione del nuovo corso triennale professionalizzante per operatore agricolo, in partenza a settembre 2022.

    Un tour accompagnato dalla diffusione di pieghevoli informativi e dalla consegna di bustine contenenti semi.

    L’iniziativa, allestita per la prima volta nelle scuole, si è posta l’obiettivo di comunicare capillarmente, e con il coinvolgimento dei diretti destinatari, le finalità e i contenuti del corso di Istruzione e Formazione Professionale Agr.I.For.Chianti 4.0, gestito dall’Agenzia Formativa Chiantiform ETS, aperto per la terza edizione.

    “Si è rivelata un’occasione utile per parlare con i ragazzi in classe – commenta Elisa Corneli – percepire il loro interesse verso una proposta, certamente insolita, che rispecchia l’identità del luogo in cui risiedono e offre importanti opportunità formative e professionali nel territorio”.

    “I ragazzi – aggiunge – hanno chiesto approfondimenti e ascoltato con attenzione, attratti dalle modalità di apprendimento del corso. Che all’insegnamento delle materie tradizionali accosta un percorso pratico sul campo con 800 ore di stage e attività outdoor”.

    La scuola che forma gli agricoltori del futuro si prepara dunque a varare una nuova classe, alla quale potranno prendere parte ragazze e ragazzi di età compresa tra i 14 e i 18 anni.

    Il corso, finanziato dalla Regione Toscana attraverso fondi ministeriali nell’ambito di Giovani Sì per un importo complessivo pari a 270mila euro, si compone di 3.168 ore complessive.

    Le lezioni teoriche si alternano a quelle laboratoriali con 800 ore di stage nelle imprese del territorio. Promosso e organizzato da Chiantiform e dai quattro comuni che costituiscono l’agenzia formativa (Barberino Tavarnelle, Greve in Chianti, San Casciano, Bagno a Ripoli), il corso ha un valore aggiunto poicè permette l’assolvimento dell’obbligo di istruzione.

    “Il successo della proposta che abbiamo avuto la possibilità di condividere con gli studenti è dato dai numeri – spiegano le assessore – il 90% degli iscritti al termine del loro percorso formativo, affiancato da un team di docenti, esperti e tutor, ha trovato un impiego nelle aziende del territorio”.

    “I giovani – rimarcano – hanno la possibilità di acquisire competenze specifiche in un settore che lamenta la carenza di figure professionali nel campo agricolo, il corso dà una risposta concreta poiché da un lato crea le condizioni per incrociare domanda e offerta dall’altro, in virtù della funzione sociale del progetto, compie una decisa azione di contrasto alla dispersione scolastica, fenomeno presente in Toscana”.

    Il tour di Chiantiform nelle scuole proseguirà a settembre con una nuova tappa nella scuola media di Bagno a Ripoli. Le iscrizioni al corso Agr.I.For.Chianti 4.0 sono aperte.

    Info e iscrizioni: sede Chiantiform, via Roma, San Casciano, 3493371547, info@chiantiform.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...