spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Strade ghiacciate ovunque: fate attenzione e mettetevi in strada solo se necessario

    Il rapido abbassamento delle temperature, dopo le piogge, ha creato una situazione molto pericolosa

    CHIANTI FIORENTINO – Strade ghiacciate anche su tutto il territorio del Chianti fiorentino: le piogge della mattina di venerdì 13 gennaio, unite al repentino abbassamento delle temperature, hanno creato una situazione estremamente pericolosa.

     

    La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze ricorda l'obbligo delle dotazioni invernali e raccomanda la massima prudenza alla guida: "Sconsigliabile – dicono – mettersi in viaggio se non necessario. Meglio evitare, inoltre, l'uso delle due ruote".

     

    Per quanto riguarda i singoli comuni, questa la suddivisione per la salatura delle strade a San Casciano: La Racchetta vie interne al centro abitato di San Casciano comprese le zone di Decimo, di Argiano, del Gentilino e del Bardella.

     

    La squadra 1 si occupa di circonvallazione capoluogo, via Scopeti fino al fiume Greve, via Faltignano, vie interne abitato di Chiesanuova, via Treggiaia, vie interne abitato della Romola, via Romola per Cerbaia, vie interne all’abitato di Cerbaia, via Landi, via Pisignano, via Montepaldi, via Mucciana.

    La squadra 2 di via Sonnino, via Gabbiano, vie interne abitato di Mercatale, via Campoli, via Santa Maria Macerata, via Fabbrica, via Collina, via Sant'Anna, via Luiano, via Pergolato, Via Malafrasca. via Borromeo, vie interne Bargino.

     

    Sul territorio sancascianesi lettori ci segnalano criticità a Montefiridolfi, Bargino, lungo via degli Scopeti (Sant'Andrea in Percussina).

     

    A Poggio alla Croce, a cavallo fra i comuni di Greve in Chianti e Figline-Incisa, dove già nei giorni scorsi si erano verificate problematiche lungo la SP56 (strada provinciale) i nostri lettori già dal pomeriggio (le 18.40) ci segnalavano i pericoli (in foto). E anche che, a lungo, non ci sono stati interventi di salatura.

     

    Sempre in territorio grevigiano un lettore ci segnala "una situazione critica sulla via di Cintoia alta, SP66, dove alle 20.30 non si era visto ancora alcun mezzo spargisale. Qui la neve caduta nel pomeriggio ha creato uno strato spesso di ghiaccio".

     

    Un'altra ricorda che "sulla curva, al bivio per la Panca, anche la strada da Figline a Greve è piena di ghiaccio". C'è anche chi, da Strada in Chianti, segnala "via della Chiesa completamente ghiacciata".

     

    Per quanto riguarda le strade di competenza comunale, il vicesindaco di Greve in Chianti Stefano Romiti spiega che "il sale sparso nei giorni scorsi è stato sciolto dalla pioggia di questo pomeriggio creando questa situazione sulle nostre strade".

     

    "I mezzi spargisale del Comune – conclude Romiti – dei volontari della Racchetta e del GAIB sono tutti all'opera, come anche i mezzi della Città Metropolitana. Il lavoro andrà avanti per tutta la notte e domani mattina dalle 6 sarà operativa un altra squadra. Occorre molta prudenza".

     

    A Impruneta ci segnalano via di Poggiosecco e via Ponte a Jozzi completamente ghiacciate. Problemi ci vengono segnalati anche su via Prachatice, nella zona dei Sassi Neri.

     

    Per quanto riguarda Impruneta capoluogo, la Protezione Civile della Misericordia imprunetina è fuori con tre squadre che stanno effettuando spargimento sale sulla viabilità ordinaria, sulle provinciali e a Tavarnuzze all'opera operai comunali e la ditta incaricata dalla Città Metropolitana (sulle provinciali) .

     

    Sempre nel capoluogo una quarta squadra della Protezione Civile della Misericordia di Impruneta sta passando a salare marciapiedi e viabilità minori. Domani mattina si proseguirà.

     

    La Protezione Civile della Pubblica Assistenza di Tavarnuzze segnala "criticità ghiaccio su tutte le strade comunali (già avvisato il Comune). Gli spargisale saranno attivati nella nottata. Altra criticità: prestare attenzione su via Imprunetana (strada di pertinenza della Città Metropolitana)".

     

    Il sindaco di Tavarnelle David Baroncelli ricorda che "le basse temperature insieme alle precipitazioni del pomeriggio stanno creando problemi alla viabilità per la formazione di ghiaccio sulle strade".

     

    "Gli operatori dell'Unione Comunale del Chianti Fiorentino e della Città Metropolitana – sottlinea – sono operativi dalle 19 con i mezzi spargisale ciascuno per le viabilità di competenza. Si raccomanda comunque la massima prudenza nel muoversi e di evitare l'uso dell'auto tranne che per gli spostamenti inderogabili e necessari".

     

    Per quanto riguarda Bagno a Ripoli, è il sindaco Francesco Casini a fare il punto della situazione: "A Bagno a Ripoli , il sistema protezione civile ha sparso sale sull'anello primario via Peruzzi, via dell'Antella e via di Ritortoli entrambe i sensi dì marcia".

     

    "Gli abitati di Antella e Grassina – conclude Casini – sono stati coperti in tutte le strade principali. La polizia municipale sta verificando l'anello Villamagna-San Romolo e sarà utilizzato sale anche quell'anello in entrambe i sensi di marcia".

     

    Se avete segnalazioni, immagini, informazioni da condividere, inviatele alla nostra redazione: per mail a redazione@gazzettinodelchianti.it; sulla nostra pagina Facebook, oppure via whatsapp al 3391552376.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...