spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 7 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Squadre fuori per far fronte agli eventi metto previsti per la tarda serata

    CHIANTI FIORENTINO – Squadre di Publiacqua e ditte esterne dotate di mezzi autospurgo sono allertate fin da questo pomeriggio per far fronte agli eventi meteo anche a carattere temporalesco previsti per la tarda serata di oggi e per la prossima nottata sul nostro territorio.

     

    "Monitorate – faanno sapere dal gestore idrico – come sempre, le circa 252 mila caditoie dei 49 comuni dove Publiacqua gestisce il servizio e che vengono pulite tutte secondo una programmazione stabilita e concordata con le amministrazioni comunali con le quali vengono anche programmate le pulizie straordinarie su quelle a servizio di vie, piazze e viali particolarmente a rischio".

     

    "Come detto – concludono – lo stato d’allerta del personale Publiacqua rimarrà tale anche per le prossime ore e fino alla fine delle precipitazioni più intense prevista per la tarda mattinata di domani. Ricordiamo che per qualsiasi disagio o necessità il Numero Verde per le segnalazioni (800 314 314) è attivo 24 ore su 24 ore".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...