spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Non rispettava la sentenza del giudice e perseguitava la donna: preso dai carabinieri

    CHIANTI FIORENTINO – I carabinieri della Stazione di Scandicci hanno rintracciato ed arrestato un quaranticinquenne scandiccese, ben noto alle forze dell’ordine per reati in materia di “stalking”, in esecuzione di un provvedimento del Tribunale di Firenze con cui si dispone la misura degli arresti domiciliari.

     

    Il provvedimento restrittivo è scaturito da una serie di segnalazioni effettuate dai carabinieri di Scandicci sulle violazioni delle prescrizioni imposte dal Tribunale di Firenze, commesse da B.V. che, da ultimo, risultava sottoposto al divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa.

     

    In particolare i militari hanno documentato l’inosservanza delle varie misure a cui era stato sottoposto, a seguito della decisione della consorte di troncare la loro relazione sentimentale, scelta che lo ha visto protagonista di una serie di comportamenti persecutori ed insopportabili nei confronti della ex moglie.

     

    Essendosi reso irreperibile presso gli indirizzi conosciuti e dove sono stati stabiliti gli arresti domiciliari, i militari hanno analizzato le abitudini dello stalker recuperando preziose informazioni che hanno reso possibile la sua localizzazione nelle colline del Chianti fiorentino.

     

    Dopo le formalità imposte dalla legge B.V., queste le iniziali del persecutore, è stato accompagnato presso l’abitazione indicata nel provvedimento del giudice, ove trascorrerà gli arresti domiciliari.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...