spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Raccoglie la vita quotidiana, i pensieri, le feste e le tradizioni dei cittadini

    Un archivio della memoria che raccoglie la vita quotidiana, i pensieri, le feste e le tradizioni dei cittadini. E’ il progetto che sarà presentato sabato 19 gennaio, alle 17, presso il Centro studi di Villa Chigi (in foto) a Castelnuovo Berardenga. All’appuntamento interverranno il sindaco, l’assessore alla cultura, il professore Fabio Mugnaini del Dipartimento di scienze sociali, politiche e cognitive dell’Università degli studi di Siena e l’antropologo, Pietro Meloni che si è occupato dello studio di fattibilità dell’archivio e della raccolta dei documenti.
     

    “Si tratta – spiega Pietro Meloni – di un lavoro congiunto tra il Comune e l’Università di Siena che va avanti da circa un anno. Durante l’appuntamento di sabato 19 gennaio saranno presentati ai cittadini i risultati della prima fase del progetto che è consistita nella raccolta di documenti audio e video, di interviste e di fotografie dei cittadini del capoluogo e delle frazioni".

     

    "Sarà un modo per coinvolgerli in questo percorso – prosegue Meloni – che ha l’obiettivo di recuperare e salvaguardare la memoria, la storia e le tradizioni del territorio attraverso il punto di vista personale, e non storico-scientifico, di ciascun componente della comunità, per tramandarle ai posteri: piccoli patrimoni personali che toccano grandi periodi e temi come l’immigrazione e la fine della mezzadria e aspetti più intimi come la vita coniugale e le feste di famiglia”.
     

    “Questa prima fase – conclude Meloni – si realizzerà con la nascita di un archivio fisico, uno spazio dove sarà possibile conservare e consultare tutte le copie dei documenti raccolti e schedati. Il secondo passaggio, a nostro avviso quello più importate, sarà l’apertura di un archivio digitale in rete, già in fase progettuale. Si tratterà di un vero e proprio sito internet dove ciascuno potrà inserire i propri documenti storici personali a favore della memoria storica dei castelnovini”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...