mercoledì 12 Agosto 2020
Altre aree

    Un nuovo defibrillatore per il Gruppo Escursionistico Berardenga

    L'apparecchio, di ultima generazione, è stato donato da P.A. Elettromeccanica Srl a disposizione di chi fa escursioni

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Grazie alla donazione della P.A. Elettromeccanica Srl, da quest'anno il Gruppo Escursionistico Berardenga sarà tra le prime associazioni, se non l'unica, ad avere sempre nelle sue escursioni un defibrillatore adatto alle esigenze di chi pratica questo sport.

     

    Si tratta di un prodotto di ultimissima generazione, di 2,65 kg con alta resistenza agli agenti esterni (IP54).

     

    L’apparecchio è stato progettato espressamente per essere utilizzato da personale non sanitario, ma a tutti gli accompagnatori e soci del GEB sarà fatto il corso Blsd, che verrà organizzato in sede, per poter intervenire, in caso di necessità, nella massima sicurezza.

     

    Alcuni soci sono già abilitati all'uso di questi apparecchi permettendo fin da subito la fruibilità della donazione.

     

    Al momento della consegna del defibrillatore erano presenti Claudio Cinotti, amministratore della P.A. Elettromeccanica Srl e vice presidente del GEB, Cinzia Manetti, referente formazione escursionismo, la segretaria Metella Refini, e il presidente Angelo Latorre.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino