spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Consegna questa mattina nella mani del sindaco Roberto Bozzi a Pian del Lago

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Il Comune di Castelnuovo Berardenga sta partecipando questa mattina alla cerimonia di inaugurazione del Viale degli Eroi a Pian del Lago, organizzata dal Comune di Monteriggioni.

     

    L’area di Pian de Lago sarà intitolata e dedicata alle medaglie d’oro conferite alla Brigata paracadutisti Folgore nel corso della sua esistenza.

     

    La cerimonia è iniziata con l’aviolancio dei paracadutisti del 186° Reggimento e continua con l’inaugurazione del Viale, con la benedizione del cappellano militare e con l’intervento del sindaco di Monteriggioni.

     

    Nel corso dell’aviolancio, il gonfalone del Comune di Castelnuovoha accompagnato il volo di un paracadutista della Folgore. Il sindaco di Castelnuovo, Roberto Bozzi riceverà dal Colonnello, Roberto Trubiani un simbolico brevetto di volo per il Comune in segno di amicizia tra l’amministrazione comunale e la Brigata Folgore.

     

    “Siamo orgogliosi di ricevere dalla Folgore questo brevetto – afferma Roberto Bozzi simbolo del legame tra il nostro Comune e il 186° Reggimento. In questi anni i paracadutisti di stanza a Siena ci hanno affiancato in tante iniziative e hanno partecipato alla buona riuscita di alcuni importanti appuntamenti promossi sul territorio".

     

    "Penso alla rievocazione della Battaglia di Montaperti – conclude – o alla Festa comunale delle associazioni, dove i paracadutisti hanno organizzato per i ragazzi delle scuole medie iniziative per l’orientamento nel bosco. Insieme alla Folgore inoltre il nostro Comune ha lavorato e si è impegnato sul fronte della cooperazione internazionale, accompagnando con azioni di solidarietà le missioni del reggimento nel mondo”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...