spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il 13 marzo all'”Alfieri”. Per donare un defibrillatore all’associazione sportiva “La Bulletta”

    Il Comune di Castelnuovo Berardenga, le associazioni del territorio e i cittadini insieme per un grande gesto di solidarietà. Mercoledì 13 marzo, dalle 19.30, presso il Teatro Alfieri si terrà il concerto di beneficienza “The Heart of Rock” i cui proventi saranno utilizzati per l’acquisto di un defibrillatore da donare all’associazione sportiva dilettantistica “La Bulletta”. Sul palco si esibiranno le band locali, i Sogno Livido, gli Skullbreakers, i Ghost Space e i Final Fire.

     

    La serata, nata dalla collaborazione tra le associazioni “Andrea Massari” onlus, Rock Factory, Ensarte, la Consulta delle Associazioni e il Comune di Castelnuovo Berardenga, è stata ideata e voluta da Dilva Genovesi, presidentessa dell’associazione “Andrea Massari”, colpita personalmente dalla tragica perdita del figlio in seguito a quello che comunemente viene definito "infarto spontaneo" e che, con la presenza di apparecchiature come il defibrillatore, si sarebbe potuto evitare.
     

     

    “L’amministrazione comunale – commenta il vice sindaco, Fabrizio Nepi – ha accettato di buon grado di collaborare all’iniziativa delle associazioni Ensarte e "Andrea Massari" nella convinzione che fare rete fra tutte le realtà del territorio possa essere una della vie più efficaci verso la solidarietà. Soprattutto quando abbiamo a che fare con una problematica difficile e delicata quale quella della morte improvvisa cardiaca che colpisce circa 60mila italiani ogni anno. Un intervento tempestivo con la giusta strumentazione medica in un campo sportivo, invece, potrebbe ridurre di molto questi tragici numeri”.
     

    Ensarte, insieme a Rock Factory e alle band che si esibiranno durante la serata e alla partnership tecnica della Puffo’s sound&light, ha trovato nel comune di Castelnuovo Berardenga e nelle associazioni del territorio l’impegno a sostenere l’iniziativa e a creare un "fondo comune" che possa supportare di volta in volta le difficoltà del territorio. In un momento di crisi come questo, non si possono dimenticare le urgenze e i bisogni connessi alla salute e alla prevenzione dei rischi, soprattutto per i più giovani, ma la responsabilità e la cura di un territorio è sempre più affidato al tessuto sociale e all’impegno dei singoli. Questo concerto diventa così il punto di partenza per tessere una rete effettiva di sostegno tra le realtà locali.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua