spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Chiude la filiale di Intesa Sanpaolo a Castellina? La lista civica scrive al sindaco

    Chiede al primo cittadino di verificare la possibilità di allestire una raccolta firme per ottenere un ripensamento

    CASTELLINA IN CHIANTI – La lista civica per Castellina in Chianti (gruppo consiliare di opposizione) scrive al sindaco Marcello Bonechi. Il motivo? La paventata chiusura dello sportello di Intesa Sanpaolo in paese.

     

    "Da più parti – scrive la lista civica, che ha come capogruppo in consiglio comunale Sonia Mazzieri – abbiamo ricevuto segnalazioni circa l'imminente chiusura dello sportello di Banca Intesa Sanpaolo a Castellina in Chianti".

     

    "Molti concittadini – rimarca la lista civica nella lettera scritta al sindaco Bonechi – dsi lamentano di questo fatto, e temono che possa avere ripercussioni sulle attività economiche e sull'immagine del nostro paese. Ci è stato chiesto di verificare la possibilità di organizzare una raccolta di firme da presentare a quella banca, per cercare di ottenere un ripensamento e mantenere così operativa l'agenzia".

     

    "Chiediamo pertanto – è la richiesta avanzata – che possa essere valutata dall'amministrazione comunale la fattibilità di questa iniziativa popolare, a sostegno dell'economia di Castellina".

     

    "L'impegno richiesto – concludono -. potrebbe tradursi nella disponibilità dei nostri uffici comunali per la raccolta firme che i nostri compaesani vorranno porre, per poi invirare Banca Intesa a una sua valutazione".

     

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...