spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Mastro Fornaio”: opportunità gratuita per 10 allievi con stage in aziende del territorio senese

    L’Agenzia Formativa Cescot di Confesercenti Siena in partenariato con il CPIA1 Siena organizza un corso completo dalla teoria alla pratica

    SIENA – L’Agenzia Formativa Cescot di Confesercenti Siena in partenariato con il CPIA1 Siena organizza un corso completo dalla teoria alla pratica, per la qualifica di Addetto alla lavorazione e alla commercializzazione dei prodotti della panificazione/pasticceria: “Mastro Fornaio”.

    Il corso è completamente gratuito in quanto finanziato con le risorse del POR FSE Toscana 2014-2020, approvato con Decreto Dirigenziale N. 1375/2020. Si rivolge a 10 allievi, in cerca di occupazione, maggiorenni e che abbiano assolto l’obbligo scolastico.

    Le lezioni prenderanno il via ad ottobre, per un totale di 900 ore di cui 300 ore di stage, gli allievi saranno guidati nella scelta tra le differenti farine, differenti tipi di lievitazione e di cottura, affronteranno anche tutta la parte che riguarda i prodotti da pasticceria.

    Un corso dalla didattica innovativa e illuminante, che svela tutti i segreti del mestiere.

    Al termine del corso, previa ammissione e superamento dell’esame finale, ai partecipanti sarà rilasciato un attestato di qualifica.

    Le domande di iscrizione dovranno essere presentante entro il 23 settembre alle ore 13. Per informazioni e iscrizioni: www.cescot.siena.it – Sezione Food Enogastronomia.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...