spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castelnuovo: la sicurezza stradale e pedonale parte dai più piccoli

    Taglio del nastro per opere in quattro frazioni e 30 "patenti" per piccoli utenti della strada, a piedi e in bici

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Taglio del nastro ufficiale, nei giorni scorsi, per i principali interventi di sicurezza pedonale e stradale realizzati nelle frazioni castelnovine di Casetta, Monteaperti, San Piero in Barca e Corsignano e consegna di 30 “patenti” a piccoli cittadini interrogati in maniera divertente sulle regole della strada da seguire anche a piedi e in bicicletta.

     

    Il doppio appuntamento dedicato alla strada sicura e senza barriere architettoniche è stato organizzato dal Comune di Castelnuovo Berardenga con la partecipazione della Polizia municipale e dei Carabinieri del capoluogo e di Vagliagli.

     

    Durante l’iniziativa, i bambini sono stati coinvolti anche in giochi e laboratori didattici sulla sicurezza stradale e pedonale prima di salutare ufficialmente l’apertura di marciapiedi, passaggi pedonali rialzati e altre opere di sicurezza stradale e pedonale, alla presenza del sindaco di Castelnuovo Berardenga, Fabrizio Nepi, del vicesindaco e assessore ai lavori pubblici, Alessandro Maggi e di altri assessori.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...