venerdì 7 Agosto 2020
Altre aree

    Radda in Chianti: mercoledì 10 aprile riapre il bistrot di Casa Chianti Classico

    "Al Convento" territorialità e autenticità. Intanto sveliamo qualche novità gustosa. Come il cestino da pic nic...

    RADDA IN CHIANTI – Alla Casa del Chianti Classico a Radda in Chianti da mercoledì 10 aprile riapre finalmente il bistrotAl Convento”.

    “Siamo pronti e molto positivi per la stagione che si prospetta – ci dicono Giuseppe Pollio e Alessandro Boletti – e pensiamo che le migliorie apportate saranno molto apprezzate dai nostri clienti”.

    Le parole d’ordine sono territorialità e autenticità: il menù vedrà infatti la presenza fissa di pasta fatta rigorosamente a mano (pici, tagliatelle e ravioli), di prodotti stagionali e soprattutto locali.

    Accanto a piatti cult come l’antipasto di degustazione di tre differenti oli Dop Chianti Classico o la bresaola di Chianina la grande novità di questa stagione sarà l’introduzione dei secondi, sia di carne (come il peposo al chianti) che verdura.

    Ovviamente non può mancare il vino che di volta volta sarà consigliato in base ai piatti e ai gusti degli avventori che troveranno alla Casa del Chianti Classico un vero e proprio paradiso enoico.

    “Puntiamo a essere il locale più fornito di Chianti Classico – proseguono Giuseppe e Alessandro – e per questo abbiamo aumentato ancor più la nostra carta: più di 75 aziende e ben oltre le 200 etichette. Ma non abbiamo intenzione di fermarci qui”.

    Ma non è solamente nel menù che si riscontrano delle novità di quest’anno perché ci sarà un calendario di eventi molto diversificato con serate a tema, senza dimenticare la vera chicca: la possibilità di mangiare “al sacco”.

    Un menù pic-nic che può essere goduto all’area aperta nella terrazza o nelle vigne sottostanti il convento, per venire incontro a coloro che non vogliono rinunciare alla qualità anche in un contesto più informale e bucolico.

    Già a partire dal prossimo lunedì di Pasqua sarà infatti possibile vivere quest’esperienza. Se invece si vuole apprezzare al meglio l’offerta del bistrot non ci si lasci sfuggire il pranzo di Pasqua, solo su prenotazione, per poter godere al meglio delle attenzioni dello staff e delle prelibatezze della cucina.

    Per chi ama il Chianti Classico e per chi è curioso di scoprirlo non può mancare una sosta al bistrot! Info: www.casachianticlassico.com.

    CONTENUTO SPONSORIZZATO

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino