spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 15 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dal 20 febbraio i cittadini possono consultare la documentazione e presentare osservazioni

    Il Comune di Castellina in Chianti ha adottato la variante al Piano strutturale e al Regolamento urbanistico. Da mercoledì 20 febbraio tutti i cittadini possono consultare la documentazione presso il Servizio edilizia e urbanistica del Comune – il lunedì e il mercoledì dalle ore 9 alle ore 12 e il giovedì dalle ore 15 alle ore 17.30 – oppure sul sito internet del Comune www.comune.castellina.si.it, e per i successivi sessanta giorni possono presentare eventuali osservazioni. L’amministrazione comunale ha, inoltre, organizzato per il 9 marzo un incontro pubblico per presentare personalmente la variante ai cittadini.
     

    Si tratta di una variante di adeguamento e di manutenzione che ha come obiettivo la semplificazione burocratica per i cambi di destinazione d’uso da agricolo a residenziale e per gli interventi di ristrutturazione, e l’adeguamento alla normativa regionale e al Piano territoriale di coordinamento provinciale.

     

    Con la variante, inoltre, si intende valorizzare il patrimonio edilizio e le attività agroalimentari del territorio comunale nel rispetto del paesaggio rurale e migliorare, potenziare e sviluppare le aree pubbliche e gli impianti. In particolare sarà utile all’individuazione dell’area in cui sarà realizzato il nuovo polo scolastico.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...