spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    35° Premio letterario Chianti, ecco la lista dei 71 libri ammessi e dei loro autori

    Il Comitato tecnico selezionerà cinque finalisti che incontreranno in altrettanti incontri i circa 300 giurati popolari. Quindi la cerimonia finale con le votazioni

    CHIANTI – Sono 71 i libri di narrativa ammessi alla 35esima edizione del Premio Letterario Chianti. Sono tutti sottoposti all’esame del Comitato Tecnico che selezionerà i cinque autori finalisti.

    I cinque autori incontreranno in altrettanti incontri i circa 300 giurati popolari del Premio, prima della cerimonia finale con la votazione.

    Ecco dunque la lista dei libri ammessi al 35° Premio Letterario Chianti, secondo lo schema autore, titolo, casa editrice e anno. Sono proposti in ordine di arrivo.

    Uba Cristina Ali Farah, Le stazioni della luna, 66thand2nd – 2021

    Alessio Arena, Ninna Nanna delle mosche, Fandango libri, 2021

    Giovanni Toscano, Il Guinzaglio, Fandango libri – 2021

    Ritanna Armeni, Per strada è la felicità, Ponte alle Grazie – 2021

    Tommaso Giagni, I Tuoni, Ponte alle Grazie – 2021

    Fabio Stassi, Mastro Geppetto, Sellerio – 2021

    Marino Magliani, Il cannocchiale del tenente Dumont, L’Orma editore – 2021

    Daniela Ranieri, Stradario aggiornato di tutti i miei baci, Ponte alle Grazie – 2021

    Alberto Severi, Un taglio maschio, Edizioni Clichy, 2021

    Imma Vitelli, La guerra di Nina, Longanesi – 2021

    Marco Vichi, Ragazze smarrite, Guanda – 2021

    Ivanna Rosi, Aida e Umberto, Le Lettere – 2021

    Liv Ferracchiati, Sarà solo la fine del mondo, Marsilio – 2021

    Nikolai Prestia, Dasvidania, Marsilio – 2021

    Giorgio Bona, Da qui all’Eternit, Scritturapura – 2021

    Carola Carulli, Tutto il bene tutto il male, Salani – 2021

    Corinna De Cesare, Ciao per sempre, Salani – 2021

    Luca Trapanese, Le nostre imperfezioni, Salani – 2021

    Pupi Avati, L’alta fantasia, Solferino – 2021

    Francesco Pecoraro, Camere e stanze, Ponte alle Grazie – 2021

    Alex Boschetti, L’ultima madre, Ediz. Alphabeta Verlag – 2021

    Caterina Falconi, Dimmelo adesso, Vallecchi – 2021

    Michele Cecchini, E questo è niente, Bollati Boringhieri – 2021

    Roberto Venturini, L’anno che a Roma fu due volte Natale, SEM – 2021

    Gilda Policastro, La parte di Malvasia, La nave di Teseo – 2021

    Francesco Permunian, Giorni di collera e annientamento, Ponte alle Grazie – 2021

    Luigi Bicchi, L’inatteso, Betti Editrice – 2021

    Giulio Perrone, America non torna più, HarperCollins – 2021

    Davide Orecchio, Storia aperta, Bompiani – 2021

    Athos Zontini, La bella indifferenza, Bompiani – 2021

    Giuseppe Barbieri, Innominazioni, Elliot – 2021

    Michele Caccamo, Fili di rame e d’amore, Elliot – 2021

    Alessandro Berselli, Il liceo, Elliot – 2021

    Daniele Santero, Vita breve di un domatore di belve, Elliot – 2021

    Alessio Cuffaro, Nessuna ragione al mondo, Elliot – 2021

    Silvio Raffo, Gli angeli della casa, Elliot – 2021

    Mario Bernardi Guardi, La morte addosso, Mauro Pagliai edit. – 2021

    Paola Macchiarulo, Paese di mare, Onda D’Urto ediz. – 2021

    Michele Vaccari, Urla sempre primavera, NN Edit. – 2021

    Andrea Donaera, Lei che non tocca mai terra, NN Edit. – 2021

    Piera Ventre, Le stanze del tempo, Neri Pozza – 2021

    Marcello Loprencipe, Olmo, Campi di Carta – 2021

    Diletta Pizzicori, I nostri anni leggeri, Sperling&Kupfer – 2021

    Emanuele Pettener, Floridiana, Arkadia – 2021

    Antonella Presutti, Il rianimatore, Arkadia – 2021

    Daria De Pellegrini, In assenza di Milena, Monte Università Parma Editore – 2021

    Luca Nannipieri, Il destino di un amore, Skira – 2021

    Heddi Goodrich, L’americana, Giunti – 2021

    Matteo Trevisani, Libro del sangue, Edizioni di Atlantide- 2021

    Paola Salvadori, Imperfetto futuro, LiberEtà – 2021

    Paolo Borsoni, Anima, sii come la montagna, Alta Via – 2021

    Primula Galantucci, Les jeux sont faits, Giovane Holden Ediz – 2021

    Stefania Nardini, La combattente, Ediz. E/O – 2021

    Diego Nuzzo, Le notti e per sempre, Homo Scrivens  – 2021

    Rino Garro, Alright, Compa’, Rubettino – 2021

    Liliana Nechita, L’imperatrice, Fve Editori – 2021

    Elisa Ruotolo, Quel luogo a me proibito, Feltrinelli – 2021

    Yigal Lykin, Il concerto, Besa Muci – 2021

    Anna Verlezza, La seconda verità, Readerforblind – 2021

    Riccardo Bigi, La ragazza della cupola, Libreria Editrice Fiorentina, 2021

    Annarosa Mattei, Sogno notturno a Roma, La Lepre ediz. – 2021

    Claudio Giovanardi, A sud dell’inferno. Enigma in quattro quadri, La Lepre Ediz. – 2021

    Nicola Verde, Il profumo dello stramonio. Il richiamo della strega. Storie sarde del mistero, La Lepre Ediz. – 2021

    Navid Carucci, La luce di Akbar. Il romanzo dell’impero Moghul, La Lepre Ediz. – 2021

    Angelo Floramo, Come papaveri rossi, Bottega Errante Ediz. – 2021

    Remo Bassini, Forse non morirò di giovedì, Golem Edizioni – 2021

    Cristina Caloni, La mia stagione è il buio, Golem Edizioni – 2021

    Gianni Solla, Tempesta madre, Einaudi – 2021

    Giorgio Scianna, Le api non vedono il rosso, Einaudi – 2021

    Simone Lisi, Padre occidentale, Effequ – 2021

    Rosario Galli, L’amico  imperfetto, Fila 37 – 2021

    Il Premio letterario Chianti è promosso dai Comuni di Greve in Chianti, Barberino Tavarnelle, Castellina in Chianti, Gaiole in Chianti, Impruneta, Radda in Chianti, San Casciano, Castelnuovo Berardenga e dall’Associazione Culturale Stazione di Posta di Firenze con l’ideatore del Premio Paolo Codazzi, con il coinvolgimento delle loro biblioteche.

    Le opere pervenute sono state sottoposte all’esame del Comitato Tecnico coordinato da Michele Brancale e composto da Paolo Codazzi e da un membro indicato da ognuno dei Comuni promotori.

    Al vincitore del Premio Letterario Chianti, XXXV edizione 2022, verrà assegnato un premio di 2.000 euro, anche a titolo di rimborso spese per la partecipazione alla presentazione del libro ed alla cerimonia di premiazione.

    A ciascuno degli altri quattro finalisti verrà assegnato un premio di 1.000 euro a titolo definitivo di rimborso spese per la partecipazione.

    A tutti gli autori e a personalità che a vari livelli hanno contribuito al consolidamento della Manifestazione sarà donato  anche il bassorilievo bronzeo “Allegoria del Chianti” realizzato dal Maestro Orafo Mauro Bandinelli. L’opera raffigura il quadro di Giorgio Vasari “Allegoria del Chianti” (1563-1565).

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...