mercoledì 8 Luglio 2020
Altre aree

    La decisione è presa, niente Festa dell’Uva per il 2020: “La celebreremo senza sfilata”

    "Continuiamo a lavorare per il Museo, portiamo avanti la 34esima Etichetta d'Autore, stiamo predisponendo uno studio di fattibilità per il Peposo Day"

    IMPRUNETA – Non si può dire che sia un fulmine a ciel sereno. Ma l’ufficialità lascia comunque un po’ smarriti. Niente sfilata dei quattro rioni per l’edizione 2020 della Festa dell’Uva di Impruneta.

    “La Festa dell’Uva – scrive l’Ente in una nota, condivisa dai rioni e dall’amministrazione comunale – è la “fabbrica dei sogni” ma non per questo, chi da sempre si adopra per realizzare questa splendida manifestazione, non sa stare con i piedi per terra. E mai come oggi, siamo consapevoli che la tradizionale sfilata-spettacolo dei quattro rioni, quest’anno, non potrà andare in scena a causa delle limitazioni del Covid-19″.

    “Ogni Festa dell’Uva – riprendeono dall’Ente – nasce all’indomani dell’ultima appena “consumata”; nascono le idee, i progetti, le riunioni e la pratica. Tutto senza “soluzione di continuità” in nome di una fantastica tradizione che fa dell’aggregazione la parola chiave per il moto perpetuo atto alla realizzazione di una vera e propria magia”.

    “Il Coronavirus e i conseguenti provvedimenti – sottolineano – hanno di fatto spezzato questa catena, necessaria alla “messa in scena” di una manifestazione di alto livello che non può certo essere improvvisata e che necessita, giustappunto, di un tempo necessario alla propria realizzazione”.

    “Continuiamo comunque a lavorare per la realizzazione e la celebrazione della 94esima Festa dell’Uva – rilanciano – attraverso un programma che terrà conto dello svolgersi degli eventi e soprattutto dei decreti. Continuiamo a lavorare alla realizzazione del museo (presso i locali del Banco Fiorentino in piazza Buondelmonti), portiamo avanti la 34esima Etichetta d’Autore, stiamo lavorando ad uno studio di fattibilità per la tradizionale giornata del Peposo Day, ad eventi da mettere in “rete”, tutto nell’ interesse della nostra organizzazione e del nostro paese”.

    “Teniamo a sottolineare – concludono – che i progetti delle sfilate (tutti regolarmente protocollati come da regolamento) saranno “congelati”, fermo restando la piena possibilità di modifica degli stessi da parte dei rioni, ed utilizzati per l’edizione 2021″.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...