spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vaccinazioni pediatriche in Asl Toscana Centro, raddoppiate le previsioni di somministrazione

    Già a pieno regime le prenotazioni: duecento le dosi giornaliere previste al Mandela Forum, 80 negli Hub di Prato, Empoli e Pistoia

    FIRENZE – Un afflusso di richieste sempre più crescente da quando ieri sono partite le prenotazioni sul portale regionale Prenota Vaccino, ha trovato subito pronta risposta nell’ampliamento dell’offerta vaccinale per la fascia 5-11 anni che a partire da giovedì 16 dicembre sarà interessata dalla somministrazione del vaccino anti Covid.

    Già da questa mattina le prenotazioni sono arrivate a pieno regime tanto che dalle iniziali 100 somministrazioni giornaliere stimate in un primo momento, la capacità vaccinale del Mandela raddoppia dal 16 dicembre con 200 dosi al giorno.

    Volumi raddoppiati anche negli altri tre Hub aziendali con 80 dosi giornaliere al Pegaso di Prato, al Sesa di Empoli e al Ceppo di Pistoia, per un totale di 440 dosi giornaliere.

    Contestualmente per far fronte alla crescente richiesta è stato deciso di raddoppiare anche l’orario di apertura degli Hub con l’introduzione della fascia mattutina.

    Dal 16 dicembre per i bimbi dai 5 agli 11 anni i 4 Hub aziendali saranno aperti in orario 8-18.

    Sono in via di organizzazione gli allestimenti per garantire ambienti confortevoli per i bambini.

    Al Mandela l’intero spazio del primo piano conosciuto come Mandela 2, sarà interamente riservato ai piccoli.

    Percorsi dedicati renderanno più accogliente la vaccinazione di bimbi e ragazzini.

    Si ricorda che per la vaccinazione le famiglie possono rivolgersi anche al proprio pediatra di famiglia.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...