spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Variante Omicron, Dattolo: “Situazione seria, non farsi trovare impreparati”

    Il presidente dell'Ordine dei medici di Firenze: "Massima attenzione ai comportamenti. Adesso dobbiamo correre con le terze dosi"

    FIRENZE – “La situazione con la nuova variante Omicron del Covid-19, individuata in Sudafrica ma già presente in Europa, rischia di diventare molto seria. Nessun allarmismo, perché i numeri dei contagi nella nostra area e i livelli di pressione nei nostri ospedali sono sotto controllo. Ma adesso occorre alzare la guardia per non farsi trovare impreparati. Massima attenzione ai comportamenti, mascherina sempre. E correre con le terze dosi”.

    È l’appello del presidente dell’Ordine dei medici di Firenze, Piero Dattolo.

    “La comunità scientifica internazionale – prosegue – sta monitorando l’evoluzione della nuova variante, gli Stati si stanno attrezzando”.

    “Come medici – annuncia Dattolo – chiediamo che la politica e le istituzioni mettano in atto tutti i provvedimenti possibili per ridurre situazioni di rischio e aumento dei contagi”.

    “Ma anche i comportamenti individuali – rilancia – devono essere molto molto responsabili perché questa è una variante più contagiosa”.

    “La mascherina va indossata sempre, ci sono dati confortanti sulla sua utilità. Non possiamo e non dobbiamo ripiombare in una situazione di crisi come un anno fa”, aggiunge Dattolo.

    Ma restano i vaccini l’arma principale. Ed è il motivo per cui l’Ordine dei medici di Firenze sta organizzando nuove iniziative.

    “Come ha chiarito l’Istituto superiore di sanità – dice ancora il presidente Dattolo – i vaccini restano l’unica arma per difendersi dal Covid. Dopo sei mesi l’efficacia diminuisce in maniera importante ma la capacità di prevenire la malattia grave rimane decisiva”.

    “Per questo – rimarca – dobbiamo fare le terze dosi, il più possibile e nel più breve tempo possibile”.

    “E stiamo pensando – annuncia in conclusione – anche a nuove iniziative di vaccinazione in piazza come quelle di “Vaccino dì”, molto partecipate, organizzate insieme al Coordinamento delle Misericordie”, conclude Dattolo.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...