spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il presidente Giani: “Funghi, negli ultimi giorni sistema dei soccorsi sollecitato più volte. Fate attenzione”

    "Buttata" in molte zone della Toscana, tantissime le persone nei boschi. L'appello: "Cercatori non ci si improvvisa. Massima prudenza, attenzione all’attrezzatura, al meteo e al territorio"

    FIRENZE – Sono giornate, settimane, di grande fermento nel mondo dei funghi e dei fungaioli nella nostra regione.

    Un po’ in tutta la Toscana infatti ci sono boschi in piena “buttata” come si dice in gergo.

    E come accade ormai da anni, a differenza di un passato in cui i fungaioli erano molti ma comunque una sorta di mondo “a parte”, oggi a muoversi sono vere e proprie masse di persone.

    E così succede anche che, sempre negli ultimi anni, le richieste e le necessità di soccorso sono aumentate in modo esponenziale.

    Sta accadendo anche negli ultimi giorni quando, dice il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, “il nostro sistema regionale di soccorso della Toscana si è attivato più volte per i cercatori di funghi in difficoltà”.

    “I nostri meravigliosi boschi si prestano alla stagione dei funghi – ammonisce Giani – ma cercatori non ci si improvvisa”.

    “Numerosi interventi – fa sapere Giani – anche complessi, hanno richiesto un grande lavoro del nostro elisoccorso, con i Pegaso impegnati continuamente”.

    E poi “mezzi da terra, personale sanitario, volontari, operatori del 118, vigili del fuoco, carabinieri forestali e tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico della Toscana”.

    “A tutti loro – tiene a dire il presidente della Regione Toscana – va il mio grande ringraziamento”.

    “La raccolta – conclude Giani – è regolata da una legge regionale e per evitare situazioni pericolose e sforzi dei nostri soccorsi, condivido l’appello alla massima prudenza con attenzione all’attrezzatura, al meteo e al territorio”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...