spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Turismo a Firenze, incontri con gli operatori sul patrimonio metropolitano

    Per imprenditori, dipendenti, collaboratori, appartenenti a settori in contatto con i visitatori

    FIRENZE – La Metrocittà rinnova la convenzione con gli altri enti per l'illustrazione a imprenditori, loro dipendenti e collaboratori, appartenenti a settori economici in contatto con i visitatori

     

    Fare conoscere meglio agli operatori che lavorano a contatto diretto con i turisti l'intero patrimonio museale del territorio metropolitano, allo scopo di promuoverne la conoscenza e la visita.

     

    Per questo, su proposta del consigliere delegato al turismo Emiliano Fossi, il Consiglio della Città Metropolitana di Firenze ha approvato il rinnovo per l'annualità 2019 del "protocollo di intesa per l'organizzazione, la promozione e la realizzazione di incontri informativi sul sistema museale del territorio metropolitano fiorentino riservati agli imprenditori del territorio provinciale, ai loro dipendenti o collaboratori, appartenenti ai settori economici in contatto diretto con i turisti".

     

    L'accordo è siglato dalla Città Metropolitana di Firenze e la Camera di Commercio di Firenze, con il Polo Museale della Toscana, la Soprintendenza Archeologia Belle arti e Paesaggio, le Province di Pistoia e Prato, le Gallerie degli Uffizi, la Galleria dell'Accademia di Firenze, il Museo Nazionale del Bargello, il Comune di Firenze.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...