spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Stazione Poggibonsi, operazione anti degrado dei carabinieri: arrestato un giovane per spaccio di droga

    L’intensificazione dei controlli dei militari in questa zona, considerata “calda”, inizia a dare i suoi frutti

    POGGIBONSI – L’intensificazione dei controlli da parte dei carabinieri nella zona “calda” della stazione ferroviaria di Poggibonsi inizia a dare i suoi frutti.

    Zona, lo ricordiamo, più volte segnalata dai cittadini; teatro di degrado, vandalismi e spaccio di droga.

    Controlli che hanno consentito ai militari della Compagnia di Poggibonsi di arrestare un giovane tunisino, da tempo sospettato di essere uno dei pusher più in attività.

    Nei giorni scorsi, un equipaggio dell’aliquota radiomobile ha notato il ragazzo assumere un atteggiamento circospetto alla vista della “gazzella” ed è così scattato un controllo da parte di carabinieri.

    Nelle tasche della felpa indossata è saltata fuori “una panetta” di hashish da circa 100 grammi ed un involucro contenente circa 6 grammi di cocaina.

    Immediata la perquisizione presso il suo domicilio con il rinvenimento di materiale atto al confezionamento in dosi.

    Il ragazzo, un ventenne di origini tunisine ma residente in città e disoccupato, è stato così arrestato e portato in carcere, a disposizione della Procura della Repubblica di Siena.

    Nei confronti della quale dovrà rispondere dell’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

    Le indagini continuano per accertare la rete dei clienti delle cessioni.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...