spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 4 Giugno 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vaccino anti Covid-19, da oggi terza dose prenotabile anche per gli over 18

    Il presidente Giani: "Una minore circolazione del virus è l'unico argine per impedire anche lo sviluppo delle varianti"

    FIRENZE – Dalle ore 18 di oggi, lunedì 29 novembre, sarà possibile prenotare la terza dose “booster” di vaccino anti-Covid per tutti gli over 18 (a partire dai 18 anni compiuti) che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da almeno 5 mesi (150 giorni), come da indicazioni della struttura commissariale nazionale.

    Le prenotazioni potranno essere effettuate sul portale www.prenotavaccino.sanita.toscana.it cliccando sul pulsante “over 18”: le somministrazioni avranno inizio l’1 dicembre.

    “La possibilità di prenotare la terza dose a partire dai 18 anni era una nostra precisa richiesta ed è un traguardo importante” commenta il presidente Eugenio Giani.

    Un traguardo che, però, è anche un punto di partenza, “per far procedere – dice ancora Giani – la campagna di somministrazione dei richiami, in sintonia con quanto previsto dal commissario nazionale, che è l’unica arma davvero efficace per ridurre le circolazione del virus nella popolazione”.

    “Non dobbiamo – rilancia – oggi più che mai, abbassare la guardia. Una minore circolazione del virus è infatti l’unico argine per impedire anche lo sviluppo delle varianti”.

    “Per questo – conclude – ogni nuova fase della campagna deve essere salutata come un passo avanti importante verso una copertura che, in Toscana, è già la più alta a livello nazionale, con oltre 400 mila terze dosi già effettuate. Continuiamo così”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...