spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Allarme a Gaiole in Chianti, il virus qui galoppa: oggi 8 nuovi positivi, sono 21 in tutto

    L'amministrazione comunale: "L'epidemia sta registrando una recrudescenza. Vaccinatevi, rispettate le regole di prevenzione"

    GAIOLE IN CHIANTI – “L’epidemia Covid nel comune di Gaiole in Chianti registra una recrudescenza”.

    Lo comunica l’amministrazione comunale gaiolese che anche oggi, mercoledì 1 settembre, ha registrato 8 nuovi positivi al virus.

    Numeri che qui non si vedevano da tempo o che, addirittura, non si erano mai visti in queste proporzioni e dinamiche. In una escalation di pochi giorni.

    “Nel nostro comune – precisa ancora l’amministrazione comunale nella comunicazione firmata dal sindaco, Michele Pescini – risultano interessate dal virus complessivamente 21 persone”.

    Amministrazione che, insieme all’Azienda sanitaria, cercherà di capire se ci siano focolai specifici, anche se al momento sembrerebbe si tratti soprattutto di persone di rientro.

    Così come non è dato sapere se si tratti di persone vaccinate oppure no.

    “Vista questa situazione – rimarcano dal palazzo comunale – si raccomanda a tutti di: vaccinarsi, osservare scrupolosamente le norme di prevenzione proteggendosi con le mascherine laddove è necessario per la promiscuità con altre persone e quando non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza”.

    Inoltre, di “rispettare le norme igieniche lavandosi e disinfettando quando necessario le mani”.

    “La nostra attenzione – conclude il sindaco – senso di responsabilità e vigilanza ci consentirà di condurre una vita pressoché normale e migliorare presto la condizione generale”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...