spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La responsabile del settore tecnico del Comune di Gaiole in Chianti va in pensione: e dice grazie a La Racchetta

    Lettera aperta di Nadia Anichini: "Voi volontari avete assicurato, ogni qual volta necessario, una disponibilità attiva e produttiva"

    GAIOLE IN CHIANTI – Sono cose che accadono nelle nostre comunità. Dove, per fortuna, ancora i legami ci sono, forti, e si sa come valorizzarli.

    E’ il caso di Nadia Anichini, ex responsabile del settore tecnico del Comune di Gaiole in Chianti.

    “Giunta al pensionamento – dice – ci terrei a  ringraziare l’associazione di volontariato La  Racchetta di Gaiole per il supporto che mi ha dato in questi anni in materia di Protezione Civile”.

    Lo fa con “una lettera aperta rivolta a tutti i volontari che si sono adoperati per dare un servizio alla collettività svolgendo un’attività  fondamentale, non scontata e senza prezzo”.

    Che riceviamo e, qui di seguito, molto volentieri pubblichiamo.

    Giunta all’età pensionabile, si conclude la mia attività da responsabile della Protezione Civile del Comune di Gaiole in Chianti e voglio ringraziare di cuore l’associazione “La Racchetta” di Gaiole che in questi anni mi ha accompagnata nella gestione di un essenziale servizio alla collettività.

    Spirito di squadra, coesione, affidabilità e sensibilità. Voi volontari avete assicurato, ogni qual volta necessario, una disponibilità attiva e produttiva.

    Dedicare il proprio tempo, impegnandosi in prima linea nell’assistenza ai cittadini e per il bene comune, è un’attività non scontata e senza prezzo.

    Nel corso del tempo sono stati innumerevoli gli interventi che abbiamo dovuto affrontare e, mai una volta, mi sono sentita sola o in difficoltà grazie alla vostra presenza e al vostro svolgere il proprio compito con passione, professionalità e forza instancabile.

    Il senso di comunità e disponibilità de “La Racchetta” sono stati per me una risorsa straordinaria, in termini di competenze e capacità operative.

    Grazie al vostro contributo, alla solidarietà e alla forza della “squadra”, il sistema pubblico ha potuto gestire tutte le emergenze che durante gli anni si sono verificate.

    Nadia Anichini

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...