spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Raffigura un quadro del Vasari, realizzato dal Maestro orafo Mauro Bandinelli

    GREVE IN CHIANTI – Sabato 10 maggio, il più alto riconoscimento che il Comune riserva per chi si distingue nell’ambito culturale sul territorio di Greve in Chianti, verrà consegnato dal sindaco ai cinque finalisti del Premio Letterario Chianti nell'ambito della cerimonia finale al Castello di Verrazzano.

     

    Si tratta di un bassorilievo in bronzo raffigurante il quadro di Giorgio Vasari “Allegoria del Chianti” (1563-1565) realizzata dal maestro orafo grevigiano Mauro Bandinelli.

     

    Il quadro, dipinto dal celebre pittore e architetto Giorgio Vasari (Arezzo 1511-Firenze 1574) si trova sul soffitto del Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio.

     

    Come questo spiega al principe di allora Francesco De’ Medici nel libro “Ragionamenti del Signor Giorgio Vasari sopra le invenzioni da lui dipinte in Firenze nel Palazzo Vecchio” (1823), Vasari: “Quello, Signore, è il Chianti, con il fiume della Pesa e dell’ Elsa, con i corni pieni di frutti, ed hanno a’ piedi un Bacco di età più matura per i vini eccellenti di quel paese; e nel lontano ho ritratto la Castellina, Radda ed il Brolio, con le insigne loro; e l’ arme nello scudo tenuta da quel giovane, che rappresenta Chianti, è un gallo nero in campo giallo”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...