spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Campagna elettorale: continua il giro nelle frazioni di Paolo Sottani e della lista Greve Casa Comune

    Tutti i prossimi appuntamenti, da stasera a sabato 18 maggio: fra Strada in Chianti, Ferrone, Panzano, Chiocchio, Passo dei Pecorai

    GREVE IN CHIANTI – “Parola d’ordine: un territorio da ascoltare”.

    Per il sindaco uscente grevigiano Paolo Sottani, candidato al suo terzo mandato nelle elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno, sarà un’altra settimana dedicata agli incontri con i cittadini nelle frazioni del comune di Greve in Chianti.

    “Ad accompagnarlo i sedici candidati al consiglio comunale della lista Greve casa comune – Paolo Sottani Sindaco” fanno sapere dal comitato pro Sottani.

    “Il tour – spiegano – riprenderà lunedì 13 maggio alle 21.15 a Strada in Chianti nei locali del Centro civico. Mercoledì 15 maggio appuntamento alle 21.15 al circolo Arci del Ferrone. Giovedì 16 maggio, sempre alle 21.15, assemblea pubblica alla casa del popolo di Panzano. Venerdì 17 a Chiocchio, ancora alle 21.15, presso la casa del popolo. Infine sabato 18 maggio alle ore 17 appuntamento presso il ristorante Casprini da Omero al Passo dei pecorai”.

    “Saranno occasioni importanti – viene ricordato – per conoscere la squadra dei candidati, per fare il punto su quanto è stato realizzato negli ultimi 5 anni, esplorare nuovi progetti e comprendere le esigenze specifiche di ciascuna frazione”.

    “L’invito rivolto dal candidato sindaco – concludono – sostenuto da Partito democratico, Italia Viva e Sinistra e ambiente – Civici per Greve, è quello a partecipare e contribuire attivamente al futuro dell’amministrazione di Greve in Chianti”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...