spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 8 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Anche quest’anno la Scuola di Musica di Greve in Chianti ha suonato in ricordo della piccola Cristina

    LAMOLE (GREVE IN CHIANTI) – Anche quest'anno, la Scuola di Musica di Greve in Chianti ha organizzato il concerto “Più delle parole”, giunto ormai alla sua ottava edizione.

     

    Nei giorni scorsi a Lamole i ragazzi della Scuola di Musica grevigiana hanno dato il meglio di loro nel concerto tenutosi nel tardo pomeriggio presso la chiesa di San Donato.

     

    A differenza dei classici concerti, questo è finanziato e voluto da Loriano Bertini, che ha deciso di ricordare la sua piccola nipote Cristina, scomparsa prematuramente ma grande appassionata di musica, nonché suonatrice di flauto, attraverso l'esibizione di un'orchestra composta da giovani ragazzi.

     

    Lo scopo è quello di trasmettere al pubblico l'emozione scaturita dalla musica, per andare “oltre le parole”.

     

    Proprio per questo, il tema scelto quest'anno dalle insegnanti è stato “La storia della musica”, dall'antichità fino ai giorni nostri, a differenza della precedente edizione, dedicata al centenario della nascita del grandissimo musicista Johann Sebastian Bach.

     

    Numerosi sono stati gli allievi che hanno partecipato, sia al concerto sia alle impegnative e numerose prove che ci sono state nelle settimane precedenti, interpretando vari personaggi, recitando, danzando o suonando vari strumenti come chitarra, pianoforte, flauto traverso ma anche violino, viola, arpa o sassofono.

     

    La buona riuscita dell'evento si è potuta riscontrare dalla presenza di moltissime persone, che si sono fatte sentire attraverso i fragorosi applausi, che tanto hanno gradito e emozionato i musicisti.

     

    Ringraziamenti non solo a LorianoBertini e alle varie insegnanti, ma anche al parroco don Luigi Gori, che ha messo a disposizione la Chiesa e i locali adiacenti e all'assessore alla cultura, Lorenzo Lotti, invitato e presente al concerto.

     

    Le organizzatrici hanno poi deciso di premiare tutti i ragazzi con un attestato di frequenza, ma in particolare hanno gratificato due giovani allieve per il loro costante impegno.

     

    La serata si è conclusa con un magnifico rinfresco organizzato all'aperto per l'occasione, dove amici e parenti si sono potuti salutare e stare in compagnia mangiando e bevendo, e godendo anche di un magnifico panorama.

     

    Articolo realizzato da studenti dell'istituto "Gobetti-Volta" di Bagno a Ripoli  nell'ambito di un percorso giornalistico effettuato insieme alla redazione del Gazzettino del Chianti

    di Sofia Turchi

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua