spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dopo il successo di luglio, anche ad agosto cineforum all’aperto alla CdP di Greve in Chianti

    Tre giovedì sera (5, 12 e 19 agosto): ecco i film previsti in programmazione dagli organizzatori

    GREVE IN CHIANTI – Dopo il successo delle quattro serate di luglio, prosegue anche in agosto il cineforum all’aperto della casa del popolo di Greve in Chianti.

    Con tre nuove date, sempre di giovedì sera, a partire dalle 21.15.

    Giovedì 5 agosto

    “Submarine”: regia di Richard Ayoade. Un film con Sally Hawkins, Paddy Considine, Noah Taylor, Gemma Chan, Yasmin Paige, Craig Roberts. Genere: commedia. Gran Bretagna, USA, 2010.

    “Il quindicenne Oliver Tate ha due grandi ambizioni: salvare il matrimonio dei suoi genitori e perdere la verginità prima del suo compleanno…”.

    Giovedì 12 agosto

    “Another year”: regia di Mike Leigh. Con Jim Broadbent, Lesley Manville, Ruth Sheen, Oliver Maltman, Peter Wight, David Bradley. Genere: drammatico. Gran Bretagna, 2010.

    “Gerri e Tom sono sposati da decenni e hanno un figlio avvocato, Joe, che conduce vita indipendente ma non ha ancora una compagna…”.

    Giovedì 19 agosto

    “Tutto quello che vuoi”: regia di Francesco Bruni. Con Giuliano Montaldo, Andrea Carpenzano, Arturo Bruni, Vittorio Emanuele Propizio, Donatella Finocchiaro. Genere: commedia, Italia, 2017.

    “Un giovane scapestrato e un anziano signore poeta sono insieme alla ricerca della ricchezza del cuore per le strade di Roma…”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...