spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 22 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Elezioni amministrative a Greve in Chianti, c’è anche il nome del candidato sindaco di centrodestra: Roberto Abate

    Con l'ufficiale medico dell’Esercito Italiano si compone così quello che dovrebbe essere un "quartetto" che andrà a sfidarsi nelle urne sabato 8 e domenica 9 giugno

    GREVE IN CHIANTI – Il “mosaico” delle candidature a sindaco per le elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno prossimi, a Greve in Chianti, dovrebbe essere chiuso con la scelta del candidato di centrodestra.

    Che sarà presentato nei prossimi giorni, ed è Roberto Abate, ufficiale medico dell’Esercito Italiano, già presente nella lista di centrodestra (Per il Cambiamento) alle amministrative del 2019.

    Dove, come candidato al consiglio comunale, raccolse quattro preferenze.

    Con la sua candidatura, come detto, il “mosaico” dovrebbe essere completo, anche a seguito dell’ufficializzazione dalla presenza di Antonella Palmerini come candidata sindaca della lista Bella Ciao – Progressisti per Greve.

    Il quartetto di candidati si chiuderà con il sindaco uscente, Paolo Sottani (Pd-centrosinistra) e con Filippo Pierini, commerciante, candidato della lista civica Immagina Greve.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...