venerdì 7 Agosto 2020
Altre aree

    Fondazione Cure2Children, vendute tutte le mascherine: il grazie di Marco Pratesi

    "Voglio ringraziare tutti coloro che le hanno acquistate, consentendo di arrivare ad una cifra importante, ovvero 760 euro. Serviranno per medicinali salvavita da inviare in Kosovo"

    GREVE IN CHIANTI – Un annuncio dato con grande soddisfazione e il giusto orgoglio. A darlo è Marco Pratesi, punto di riferimento chiantigiano di Cure2Children Foundation.

    “Abbiamo finito le mascherine della Fondazione – dice – ma se avessimo ancora richieste possiamo comunque ordinarne di nuove…”.

    “Intanto però – prosegue – voglio ringraziare tutti coloro che le hanno acquistate, consentendo di arrivare ad una cifra importante, ovvero 760 euro”.

    “Una cifra – aggiunge Pratesi – che servirà per l’acquisto di medicinali salvavita per la missione di Pristina, in Kosovo”.

    “Voglio ringraziare – rimarca – anche l’assessore regionale al diritto alla salute, Stefania Saccardi, che ha acquistato e indossato la nostra mascherina, continuando a rilanciare continuamente il messaggio dell’utilità dell’uso della mascherina stessa”:

    “Ma dico anche grazie – conclude – ai nostri testimonial grevigiani, a Olivia e Francesca Gentile, e ad Alessandro Sereni. Campioni mondiali di karate con lo Tzubame di Greve in Chianti, ma anche campioni di sensibilità e solidarietà”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino