spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dal nostro Doc. Food un suggerimento per un giro nel Chianti da fare (magari) in moto

     

     

    GREVE IN CHIANTI – Alle porte di Greve in Chianti (a Greti) c’è una piccola azienda di “pecorai”: Podere le Fornaci.

     

    Vado spesso a comprare il formaggio in questo luogo, i motivi sono i seguenti: il prodotto è di primissima qualità, il costo è contenuto, il posto è bellissimo, gli animali sono allevati liberi tra prati verdissimi e meravigliosi.

     

    I prodotti che preferisco sono : lo yogurt, il latte, caprino fresco, crosta fiorita, tomata e ricotta. P.S. nel periodo adatto hanno anche la ciccia ci capretto. La seconda tappa del nostro giro nel Chianti è a Panzano presso la meravigliosa macelleria del “Cecchini”.

     

    Dopo un bell’aperitivo fatto a base di affettati, fettunta, lardo tritato e vino ci siamo trasferiti al “Solociccia”; il menù di questo locale è molto lungo ed articolato, basti dire che ci vogliono circa due ore per addentrarsi in questo volo tra i sapori e gli odori.

     

    I piatti presi separatamente sono tutti ben eseguiti, fatti con materiale di primissima scelta, con una storia ed una filosofia ben precisa. Apprezzo molto questo ristorante, anche se, una tale quantità di piatti impedisce quasi… di godere dei singoli dettagli a pieno.

    di Guido Mori

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...